"Non vogliamo cancellare la legge Fornero, vogliamo correggerla introducendo un criterio di flessibilità": a dirlo è il Presidente della Commissione lavoro alla Camera, rispondendo alle osservazioni pronunciate dal Ministro dell'economia e delle finanze Pier Carlo Padoan durante la sua audizione in Parlamento. L'On. Damiano ha sottolineato come le parole pronunciate dall'esponente dell'esecutivo durante il question time vadano inquadrate in un'ottica di analisi dei costi e dei benefici, trovando così un compromesso tra le esigenze di tutela dei lavoratori e quelle di sostenibilità del bilancio pubblico.

Pubblicità
Pubblicità

"Il problema" prosegue l'On. Damiano, "è che fin qui sono stati evidenziati soltanto i costi: noi vogliamo evidenziare anche i risparmi che derivano da assegni pensionistici penalizzati dell'8% ed erogati mediamente per 20 anni", tenendo a mente che le stime attuariali parlano di aspettative di vita corrispondenti a circa ottantadue anni di età.

Riforma pensioni, resta l'attesa per la decisione del Governo sulle salvaguardie

Stante la situazione, secondo le ultime rilevazioni il Mef si sarebbe comunque impegnato a cercare una soluzione per garantire le salvaguardie dei lavoratori entro le prossime settimane.

Pubblicità

Un traguardo atteso da lavoratori esodati e aderenti all'opzione donna, che negli scorsi giorni hanno indetto una nuova mobilitazione davanti al Mef. "Questa è l’undicesima volta che siamo scesi in piazza per cercare di sventare il secondo scippo che si sta consumando sul diritto alla pensione degli esodati" ha affermato Francesco ai microfoni di Ballarò. "C’è una legge votata dal parlamento italiano che stabilisce in maniera chiarissima che il dramma degli esodati va risolto.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Pensioni

Questa legge ha anche una dotazione finanziaria di quasi 12 miliardi tutti dedicata  alla salvaguardia degli esodati” ha ribadito il lavoratore. Un'interpretazione che però non sembra essere accolta dall'esecutivo, che punta invece a reperire le risorse tramite un nuovo stanziamento.

E voi, cosa pensate delle ultime dichiarazioni che vi abbiamo riportato? Fateci conoscere la vostra opinione tramite l'aggiunta di un nuovo commento nel sito, mentre per restare aggiornati su tutte le prossime news riguardanti il tema della previdenza vi suggeriamo di cliccare il comodo pulsante "segui" che trovate in alto, vicino al titolo dell'articolo.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto