Nei prossimi giorni, si stima entro il primo dicembre,entreranno nelle scuole italiane oltre 45 mila nuovi docenti che dovranno firmare un contratto di assunzione a tempo indeterminato. Il contratto di lavoro a tempo indeterminato, comporta per il docente una serie di diritti e doveri, di seguito vorremmo darvi una serie di indicazioni su gli obblighi spettanti a docenti neoassunti in ruolo. Nel dettaglio vorremmo darvi tutte le indicazioni riguardanti i permessi retribuiti e i permessi brevi, con un'attenzione a quelli che sono i doveri dei docenti.

Diritti e doveri: dei docenti neoassunti in ruolo

I docenti chehanno nomina giuridica a tempo indeterminato, ma mantengono la supplenza annuale, sono assoggettati agli stessi diritti e doveri dei docenti di ruolo, previsti dal CCNL.I docenti di ruolo, con la firma del contratto di lavoro a tempo indeterminato, acquisiscono diritti e doveri. I docenti di ruolo hanno diritto:

  • alla libertà didattica e culturale;
  • diritto alla mensa gratuita per il personale docente in servizio;
  • retribuzione;
  • al passaggio da una classe stipendiale all'altra;
  • sindacale;
  • alle ferie (30 giorni il primo anno di servizio, 32 dal secondo anno);
  • 4 giorni di festività soppresse;
  • di aspettativa;
  • di astenersi per motivi di salute;
  • permessi retribuiti (che nello specifico sono:8 giorni per effettuare concorsi o esami;3 giorni in caso di lutto di parenti o affini;3 giorni per motivi personali e famigliari;15 giorni in caso di matrimonio;3 giorni al mese se in possesso della legge 104/1992);

inoltre, sono previsti permessi brevi (da recuperare) durante le attività didattiche (per un massimo di due ore in un giorno) e per un complessivo annuale di 18 (per docenti Scuola secondaria), 24 (scuola primaria) e 25 (scuola dell'infanzia).

Oltre ai diritti, i docenti neoassunti, hanno anche dei doveri da assolvere, vediamoli nel dettaglio:

  • dovere di assolvere all'attività d'insegnamento, nello specifico le ore di insegnamento settimanali dei docenti sono da distribuire in non meno di 5 giorni. Vediamo quante sono le ore di insegnamento per ogni ordine di scuola,25 ore per i docenti dell'infanzia, 22 ore per i docenti della primaria (+ 2 ore settimanali per la programmazione o 4 ore ogni due settimane), 18 ore per la scuola secondaria di primo e secondo grado;
  • dovere di svolgere attività funzionali all'insegnamento (programmazione, progettazione, ricerca, valutazione, partecipare al collegio dei docenti, ai consigli di classe, incontri scuola-famiglia ecc);
  • dovere di svolgere attività aggiuntive ed ore eccedenti (sono le ore d'insegnamento che un docente può svolgere, fino ad un massimo di 6 ore, oltre le 18 ore. Inoltre, i docenti hanno il divieto di cumulare impieghi (divieto di impartire lezioni private ad alunni del proprio istituto ecc, ed hanno il dovere alla formazione in servizio.Per restare aggiornati sul mondo della scuola cliccate sul tasto segui.
Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!