Una notizia che fa 'sobbalzare' sulla sedia: in arrivo un bando per l'assunzione a tempo indeterminato di 500 figure professionali esperti nel settore della valorizzazione e promozione del patrimonio culturale. Di seguito all'ordinario taglio delle risorse in favore del miglioramento della condizione del personale operante al momento nei maggiori siti turistici, archeologici e artistici, il ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, DarioFranceschini ha annunciato un aumento del bilancio Mibact pari all'8%, che permetterebbe di avviare una selezione straordinaria per rimettere in senso i beni culturali italiani.

Nella Legge di Stabilità si indica la necessità di ottemperare a un maggiore sviluppo e gestione del nostro patrimoniocon il fine di creare nuovi posti di lavoro ma anche di assicurare/tutelare gli operatori già in servizio sui diversi siti.

MIBACT, in arrivo il concorso per 500 funzionari

Si tratta nel dettaglio di un aumento dell'8% nel 2016 e di un possibile 10% nel 2017, risorse che potrebbero essere destinata all'incremento delle figure professionali nell'ambito del nostro patrimonio culturale, al momento dissestato per le condizioni lavorative, i turni, e le manifestazioni derivate dalla mancata erogazione delle retribuzioni spettanti. Abbiamo da pochi mesi assistito anche agli scioperi e riunioni sindacali indette dai sindacati del personale turistico operante nel sito di Pompei prima e di seguito del Colosseo, che hanno creato non poche discussioni e dibattiti sulla gestione ordinaria dei beni culturali e dei lavoratori.

I 500 posti per funzionario esperto nel patrimonio culturale saranno distribuiti tra le figure di archeologi,antropologi, restauratori e storici dell’arte, architetti, archivisti e bibliotecari, ma anche demoetnoantropologi (importanti sopratutto nei siti e musei che promuovono la cultura interna di un popolo o di un determinato territorio), comprendendo le figure di esperti nella promozione e comunicazione del territorio e dei siti turistici, tramite la creazione e offerta di progetti didattico-educativi in particolare per le scuole, fruitori principali di questa tipologia di percorso e fondamentale per educare alla cultura.

In base alle ultime dichiarazioni di Franceschini non è però stata definita una tempistica per l'indizione della selezione pubblica, per cui al momento è possibile ritenere che il concorso sarà indetto nel 2016, in attesa anche da definire le figure professionali atte a coprire i posti liberi dei diversi siti e la distribuzione/ripartizione dei ruoli/professionisti nel settore.

Legge di Stabilità, tutelerà i beni culturali?

Sono queste le misure contenute nel testo della Legge di Stabilità in materia di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale, artistico, archeologico dell'Italia: il fine è quello di credere di nuovo nella possibilità di sviluppo economico tramite la cultura, come più volte ha anche dichiarato il premier Matteo Renzi, anche se le direttive in ambito culturale sono andate in tutt'altro versante, senza trovare soluzioni concrete alle numerose difficoltà che ancora affliggono il reparto del personale operante nei siti turistici di maggiore rilievo a partire da Roma e Pompei. Si spera infatti che la nuova Legge di Stabilità tuteli maggiormente la figura professionale operante nell'ambito culturali, tutelando la sua professionalità e stabilendo dei giusti compensi; importanza avranno anche le assunzioni con contratto a tempo determinato o indeterminato, nel momento in cui la stipula di un rapporti di lavoro - come nel caso di guida turistica, esperti nella promozione e comunicazione - non sia esclusiva di stage, tirocini o collaborazione con atenei universitari, nel caso in cui i destinatari siano già laureati per svolgere il lavoro per cui concorrono.

Se desiderate dire la vostra in materia di patrimonio culturale, la Legge di Stabilità, e il Mibact, nel caso siate già operatori del settore, cliccate su 'segui' o commentate la news.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Scuola
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!