C'è anche il segretario generale della Cgil Susanna Camusso oggi in piazza a Roma alla manifestazione promossa dalla Fiom Cgil di Maurizio Landini per contestare le politiche economiche del Governo Renzi e chiedere la riforma Pensioni e nuove misure utili a dare nuove opportunità di lavoro ai giovani. Sotto accusa della Cgil anche la legge di Stabilità 2016 che ieri ha avuto l'ok al Senato in prima lettura e ora si attendono possibili modifiche alla Camera.

Finanziaria 2016, la Camusso in piazza con Landini: servono misure su pensioni e lavoro

La manovra di bilancio, la seconda targata Renzi, secondo il sindacato rosso che sta lavorando insieme alla Uil e alla Cisl su un documento unitario per la riforma pensioni da sottoporre all'attenzione dell'esecutivo, non dà le necessarie risposte sulla previdenza, sul Sud, sul lavoro e in particolare sull'occupazione giovanile. Tutte questione che "continueranno a essere - ha spiegato oggi Susanna Camusso parlando con i cronisti durante la manifestazione a Roma - oggetto della nostra vertenza".

Nella manovra economica e finanziaria pronta a cominciare il suo iter a Montecitorio "mancano risposte - ha ribadito il leader del sindacato rosso - che devono essere date". Ecco quali sono le proposte della Confederazione generale italiana dei lavoratori. "Penso al cambiamento della legge sulle pensioni - ha spiegato la Camusso - per dare un lavoro e un futuro pensionistico ai giovani. Ma anche al tema Mezzogiorno - ha sottolineato - perché c'è troppo poco per chiudere la forbice tra Nord e Sud".

Landini in piazza a Roma: legge di Stabilità 2016 sbagliata, si punti su lavoro e pensioni

Ecco il giudizio di Landini sulla legge di Stabilità varata ieri in prima lettura al Senato. "Una manovra sbagliata - ha detto chiudendo la manifestazione nazionale della Fiom - che non serve. Perché il nostro problema - ha sottolineato - è il lavoro. La manovra - ha aggiunto - va cambiata: vogliamo mettere al centro - ha spiegato - la questione delle pensioni, dopo la follia della riforma di Monti".

Secondo Landini, la seconda finanziaria di Renzi, oltre "rinviare i problemi" su pensioni e lavoro, "non combatte - ha detto il leader della Coalizione sociale - l'evasione fiscale e la corruzione". Ascolterà il premier Matteo Renzi le richieste che arrivano dalla piazza o rinvierà ancora gli interventi su pensioni e lavoro?

Segui la nostra pagina Facebook!