Ennesimo sciopero dei trasporti il 20 novembre a Roma. I treni - ma il 26 novembre si avvicina - stavolta non c'entrano, l'agitazione interesserà i mezzi pubblici. A proclamare lo sciopero è stata la sigla sindacale OSP USB Lavoro Privato, con il personale della società Roma Tpl Scarl e aziende consorziate di Roma che incroceranno le braccia per l'intera giornata di venerdì. Lo sciopero di 24 ore nella capitale è stato indetto lo scorso 5 novembre, come si evince dal sito ufficiale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Mezzi pubblici si fermano, venerdì 20 novembre altra giornata nera per i trasporti

C'è già chi l'ha definito l'ennesimo venerdì nero per il trasporto pubblico a Roma. Non è infatti la prima volta che la capitale è interessata da un'agitazione del personale dei mezzi pubblici. Per dopodomani, sottolineiamo ancora una volta, lo sciopero sarà di 24 ore. Saranno rispettate, è bene ricordarlo, le fasce di garanzia. Dunque i disagi interesseranno le corse dei bus della città dalle ore 8.30 fino alle 17, quindi le possibili cancellazioni riprenderanno dalle ore 20 fino a fine servizio.

L'abbiamo già ricordato nel sottotitolo, lo ripetiamo anche ora: servizio regolare per Atac, Cotral e Ferrovie dello Stato.

È bene inoltre ricordare che il calendario dello sciopero dei trasporti di novembre prevede nella stessa giornata del 20 novembre anche lo sciopero del personale della società Atitech presso l'aeroporto di Napoli Capodichino. La durata, a differenza dello sciopero dei mezzi pubblici di Roma, sarà circoscritto dalle ore 13 fino alle 17, per una durata complessiva di 4 ore.

Nei prossimi giorni ci avvicineremo poi allo sciopero del 26 novembre 2015, che metterà a dura prova il trasporto ferroviario su tutto il territorio nazionale. Previsti disagi per i treni di Trenitalia e Trenord, con lo sciopero che avrà inizio dalle ore 21 del giorno 26 novembre fino alle ore 18 del giorno successivo, venerdì 27 novembre. Un altro venerdì nero, dunque, per il settore del trasporto italiano.

Per avere un altro sciopero a carattere nazionale occorrerà attendere la giornata del 10 dicembre, con disagi previsti presso gli aeroporti di Milano Linate e Malpensa. La durata sarà di 8 ore. L'altro sciopero del trasporto ferroviario più rilevante da qui a Natale sarà quello che coinvolgerà il personale di Trenitalia divisione passeggeri nella regione Piemonte: avrà inizio alle 21 del 16 dicembre per terminare 24 ore più tardi, alle 21 del 17 dicembre. Per conoscere i nuovi scioperi che verranno proclamati nei prossimi giorni cliccate il tasto 'Segui' in alto a destra.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!