L'iter della Legge di Stabilità continua e arriva alla fase della discussione in commissione bilancio del Senato, prima di sbarcare in aula. Ovviamente resta centrale il tema delle pensioni, con i lavoratori precoci che non si arrendono e chiedono fortemente la quota 41. Inoltre anche per quanto riguarda l'Opzione Donna, il comitato che chiede la prorogaal 2018 non si da per vinto e annuncia di voler partecipare alla manifestazione del 21 novembre contro questa legge di stabilità e contro il Governo Renzi.

Vediamo le ultime news su questi temi, con le parole di Poletti pronunciate a Porta a Porta.

Pensioni precoci, ultime novità e news per quota 41: tutto fermo?

Come anticipato sono iniziati i lavori in commissione bilancio, che dovrebbe chiudere l'esamedella Legge di Stabilità entro il 13 novembre, mentre il termine ultimo per presentare emendamenti in commissione in Senato è fissato per questo sabato 7 novembre. A quel punto la legge sbarcherà in aula dove entro il 20 novembre dovrebbe esser approvata.

Manca poco, insomma, per capire cosa verrà fatto realmente sul fronte della riforma Pensioni, con Poletti che ieri ha confermato che "il tema della flessibilita' in uscita e' all'ordine del giorno, ma serve unasoluzione socialmente sostenibileche siacompatibile con la finanza pubblica". In poche parole nessuna manovra che costi allo stato, con quindi la proposta di Damiano per la quota 41 per i lavoratori precoci che resta accantonata in un angolo.

Ultime novità Opzione Donna proroga fino al 2018 e pensioni: tutti in piazza il 21 novembre

Per quanto riguarda l'Opzione Donna, saranno presentati emendamenti per includere nella sperimentazione anche le donne nate nell'ultimo trimestre del 1958 e attualmente escluse, ma resta da sciogliere il nodo della proroga fino al 2018. Su internet è nato tramite facebook un gruppo che conta già oltre 4000 iscritti: "Opzione donna proroga al 2018".

Molti membri si stanno organizzando in queste ore per poter prendere parte alla manifestazione nata dalla Fiom del 21 novembre prossimo a Roma e alla quale parteciperanno anche molti lavoratori precoci. Tutti uniti insomma, per far sentire la propria voce e le proprie ragioni a Renzi. Ma il Premier farà qualcosa o ancora una volta farà finta di niente? Per tutti gli aggiornamenti futuri e le ultime news sulle Pensioni cliccate segui in alto, e se volete diteci la vostra sull'argomento nei commenti sottostanti!

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Matteo Renzi
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!