Il Servizio civile nazionale  in collaborazione con il Dipartimento della Gioventù, ha aperto i nuovi bandi di concorso per l'anno 2016. I posti a concorso, sono disponibili per oltre 35 mila unità sia in Italia, che all'estero per una durata di 12 mesi. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e come partecipare al concorso. 

Requisiti necessari

Coloro che sono interessati a partecipare ai bandi di concorso, devono possedere i sottonotati requisiti minimi all'atto della presentazione della domanda:

  • età anagrafica non inferiore a 18 e non superiore a 28 anni
  • possedere cittadinanza italiana o di un paese membro dell'Unione Europea
  • non avere condanne penali per delitti non colposi
  • non avere già prestato servizio civile ai sensi della legge nr. 64/2001

Il numero dei posti a livello nazionale è pari a 20.651, per l'estero 708 posti a disposizione ed a livello regionale 13844, per un totale di nr. 35.203.

Pubblicità

Il compenso mensile per 12 mesi è pari a € 433,80.

Presentazione delle domande

Le istanze di partecipazione a concorso, devono essere presentate entro e non oltre le ore 14 del 30 giugno 2016 adottando le seguenti modalità di trasmissione:

  • consegna a mano all'indirizzo indicato nel bando
  • tramite posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo email indicato nel bando di concorso
  • trasmissione a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento.

Coloro che sono interessati a partecipare ai vari concorsi proposti, devono visitare il sito istituzionale per l'Italia all'indirizzo ".serviziocivile.gov.it/menusx/bandi/scegli-progetto-italia/?estero=false&idGazzetta=F36&IdBando=13840", oppure per quanto riguarda i posti riservati all'estero utilizzare il seguente link "serviziocivile.gov.it/menusx/bandi/scegli-progetto-italia/?estero=true&idGazzetta=36&IdBando=13840".

All'interno del sito sono stati predisposti dei form che devono essere compilati in tutte le loro parti, inserendo i propri dati e la regione o paese dove si desidera concorrere.

Queste opportunità di impiego, sono rivolte ad entrambe i sessi, come previsto dalle leggi attuali in vigore. Se vuoi rimanere aggiornato/a su questo argomento o sugli articoli di questo autore, clicca 'Segui' ad inizio articolo, vicino al nome.