Le ultime novità pensionioggi 5 agosto delineano soprattutto due scenari. Il primo riguarda la questione dei conti pubblici e a intervenire è Giuliano Cazzola, divenuto famoso come strenuo difensore della riforma Pensioni Fornero. Il secondo riguarda le due categorie che più delle altre hanno subito i rigori della legge pensionistica in vigore: per quanto riguarda gli esodati, si denuncia i ritardi sul monitoraggio per l'ottava salvaguardia; per quanto concerne, invece, i lavoratori precoci, proseguono i contatti politici importanti per fare in modo che la prossima riforma contenga una misura che si avvicini quanto più possibile alla richiesta della Quota 41.

Il mese di agosto, dunque, si annuncia ricco di interventi e confronti sul fronte pensionistico: il governo Renzi è alla prova dei fatti, mentre sullo sfondo si delinea già il referendum costituzionale di ottobre/novembre.

I conti non tornano? Ultime novità pensioni oggi 5 agosto

Le ultime novità pensioni di oggi 5 agosto raccontano di un intervento di Giuliano Cazzola, il quale fa il punto della situazione sulla riforma che il governo Renzi vorrebbe mettere in campo. Il giudizio complessivo non è negativo: si tratterebbe di un pacchetto di interventi utili al sistema proprio perché risolverebbero una serie di questioni specifiche e settoriali.

Il problema sarebbe un altro: i conti pubblici sono in affanno e la situazione economica italiana e globale non sembra essere delle migliori, per cui ci si chiede se i conti torneranno nel momento in cui le promesse dovranno trasformarsi in misure e provvedimenti. Il Sole 24 Ore, più o meno sulla stessa linea, ha sottolineato come l'APE potrebbe essere una riforma pensioni 'accettabile' e 'sostenibile' proprio perché, di fatto, peserebbe pochissimo sui conti pubblici in quanto a pagarsi l'uscita anticipata sarebbero gli stessi pensionandi tramite il 'debito' contratto con banche e assicurazioni.

News esodati e precoci: ultime novità pensioni oggi 5 agosto

Il problema, allora, sembrano essere proprio le categorie specifiche: se la riforma pensioni APE è sostenibile, quello che potrebbe non esserlo sono tutte le altre misure, da quella per i precoci a quella per le ricongiunzioni onerose, fino alla quattordicesima. Le ultime novità pensionimostrano soprattutto le polemiche degli esodati: il sottosegretario Bobba avrebbe dovuto restituire i dati del 'Fondo esodati' per capire come intervenire con l'ottava salvaguardia.

Questi dati non sono giunti e il rischio è che il provvedimento venga ancora una volta rinviato. Sul fronte dei lavoratori precoci, invece, il gruppo Facebook 'Lavoratori precoci uniti' sottolinea come si sia riusciti a trovare nuovi appoggi parlamentari per rendere più forte e decisa l'istanza che chiede la Quota 41 o provvedimenti similari: una delegazione dei precoci ha incontrati Tripiedi e Cominardi del M5S, membri della Commissione Lavoro alla Camera, i quali hanno promesso pieno appoggio per la risoluzione della vertenza. Per aggiornamenti, cliccate su 'Segui' in alto sopra l'articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!