Il ministro dell'Istruzione, Stefania Giannini, non si sposta di un solo millimetro in merito alle assunzioni dei docenti. Anche ieri, giovedì 20 ottobre, nel corso di un question time al Senato della Repubblica, la responsabile dell'Istruzione in Italia ha sottolineato come l'unico strumento per accedere al mondo della Scuola resti il concorso pubblico.

Già, il concorso pubblico quale unico accesso all'insegnamento: concorso che avrà cadenza triennale e che potrà dare la possibilità a chi ottiene la laurea di poter accedere al mondo della scuola attraverso la porta principale.

Ultime news scuola, 21 ottobre: Giannini 'Concorso per diventare insegnante ma bisogna svuotare le GaE'

Se il concorso rappresenta l'unico canale diretto, c'è, comunque, da risolvere la spinosa questione riguardante le Graduatorie ad Esaurimento, perchè lo stesso ministro ammette la necessità di una fase transitoria che ci conduca verso la definitiva soppressione delle graduatorie. Dunque, proprio in riferimento alle GaE, l'onorevole Giannini ha confermato che le assunzioni del personale docente continueranno sul doppio canale, ovvero cinquanta per cento dalle graduatorie (sino al loro esaurimento completo) e cinquanta per cento da graduatorie concorsuali.A proposito di concorso, ed in particolare dell'ultimo concorso docenti 2016 criticatissimo ed ampiamente contestato dal personale docente, il ministro Giannini ha fatto il punto della situazione parlando di 55 per cento delle graduatorie approvate, graduatorie che hanno, sin qui, riguardato 21.640 posti.

La promessa del numero uno del Miur è quella di assumere tutti i vincitori entro il prossimo triennio 2016/8, precisando che il ritardo delle operazioni è dovuto proprio alla complessità delle stesse.

Concorso per dirigenti scolastici ultime notizie: circa duemila posti nel bando?

'Il Ministero dell'Istruzione sarà il gestore del prossimo concorso per dirigenti scolastici. - ha sottolineato inoltre il ministro Giannini - L'intenzione è quella di bandirlo per tutti i posti vacanti e disponibili in questo anno scolastico 2016/2017'.

Ma non solo perchè il Miur terrà conto anche dei posti che si renderanno tali anche nel prossimo triennio, in modo da ridurre al minimo le reggenze.

E', dunque, ipotizzabile pensare ad un concorso per dirigenti scolastici che possa bandire almeno duemila posti, anche se, naturalmente, occorre attendere informazioni più precise.

Segui la nostra pagina Facebook!