Prosegue la lotta dei docenti precari abilitati di seconda fascia per ottenere l'inserimento nelle Graduatorie ad Esaurimento così come quella dei precari di terza fascia in relazione al conseguimento dell'abilitazione.

Ultime notizie scuola 11 febbraio: mozione per inserimento in GaE II fascia e abilitazione III fascia

Per martedì 21 febbraio 2017 (dalle ore 11 alle ore 13), infatti, è prevista la discussione in Senato della mozione N. 1-00697 (primo firmatario senatore Di Biagio) che chiederà al Governo di:

1) prendere le misure opportune per risolvere le criticità che condizionano i docenti iscritti in II fascia delle graduatorie di istituto, oltre alla risoluzione del problema relativo al superamento del limite imposto dei 36 mesi di servizio prestato.

Pubblicità

2) consentire l'ingresso nelle GaE ai docenti abilitati iscritti attualmente nella seconda fascia delle graduatorie di istituto;

3) prendere in considerazione la possibilità di prevedere un solo anno di prova per gli abilitati, ai sensi dei percorsi indetti prima della legge 107/2015, introducendo l'esonero dal sistema di formazione triennale post-concorso;

4) avviare urgentemente i nuovi sistemi di abilitazione e reclutamento, allo scopo di dare la possibilità ai docenti neolaureati di potersi abilitare, prendendo in considerazione l'avvio di un terzo ciclo di tirocinio formativo attivo, nel caso in cui i tempi di messa a regime del nuovo sistema di reclutamento si dovessero inevitabilmente allungare;

5) verificare, attraverso un censimento, l'attuale consistenza delle graduatorie ad esaurimento e delle graduatorie di merito del concorso, in modo tale da poter determinare il fabbisogno di docenti, tenendo in considerazione le tempistiche e le modalità di avvio del nuovo sistema di reclutamento.

Precari II e III fascia di istituto: lettera al ministro dell'Istruzione, Valeria Fedeli

C'è da sottolineare, inoltre, che il gruppo dei docenti abilitati non inseriti nelle Graduatorie ad Esaurimento presenterà, entro lunedì prossimo 14 febbraio, una lettera da inviare tramite posta elettronica o per fax al ministro dell'istruzione Valeria Fedeli e ai senatori interessati ai provvedimenti. 'Volete un nuovo concorso? - l'appello lanciato dalla coordinatrice Anna Fasulo - Non credo ed allora agiamo per far conoscere il nostro orientamento, stop!!! Non mi accontento di 10, 20 o 100 e mail o fax, gli iscritti siamo molti di Più, facciamoci sentire!'