Dopo avervi parlato dei concorsi per entrare a far parte delle forze dell'ordine, oggi si torna a parlare di nuove opportunità lavorative nel settore pubblico. La regione interessata questa volta è la Sicilia, pronta ad aprire le porte a nuovo personale qualificato all'interno della propria rete ospedaliera grazie ad un apposito piano di riordino, già approvato, che prevede ben 9mila assunzioni nella Sanità siciliana.

Le prospettive di inserimento e i posti vacanti

Stando al lavoro svolto dai ministeri all’Economia e alla Salute la riorganizzazione delle aziende ospedaliere comporterà una ricaduta occupazionale più che positiva per il territorio.

Pubblicità
Pubblicità

Proprio per questo motivo infatti per reclutare il personale sanitario si procederà nel seguente modo:

  • prima si darà il via allo scorrimento delle graduatorie dei concorsi già effettuati in passato (una mossa che ha come obiettivo quello della stabilizzazione dei precari);
  • dopo di che, una volta esaurite queste procedure, si provvederà alla pubblicazione di nuovi bandi, anche per portare a termine il turnover del personale, sostituendo in questo modo i lavoratori andati in pensione e favorendo l'introduzione di nuove figure professionali all'interno delle strutture sanitarie siciliane.

Le figure ricercate

Nello specifico le assunzioni in Sicilia nel settore Sanitario riguarderanno: Infermieri, Operatori Socio Sanitari, Tecnici ed Amministrativi per un totale di 6.198 unità.

A questi si aggiungeranno i 3mila posti di lavoro del personale medico, ovvero: Anestesisti, Radiologi, Medici di pronto soccorso, Ginecologi, Pediatri, Chirurghi, Cardiologi, Ortopedici e Psichiatri.

Le Sedi

Le aziende ospedaliere coinvolte saranno 18 e sono dislocate in diverse città del territorio siciliano. In particolare, il personale sarà inserito:

  • a Messina presso l'Asp messinese, il Policlinico, l'Istituto Bonino Pulejo per Neurolesi o presso una delle strutture degli Ospedali Riuniti Piemonte Pepardo;
  • presso una delle Asp di Siracusa, di Trapani, di Enna, di Ragusa, di Agrigento o di Caltanisetta;
  • a Catania presso l'Asp catanese, l'Ospedale Cannizzaro, l'Ospedale Garibaldi o il Policlinico;
  • a Palermo presso l'Asp del capoluogo, l'Ospedale Villa Sofia Cervello, l'Ospedale Civico o il Policlinico;

La pubblicazione dei bandi permetterà agli interessati di prendere visione delle modalità di candidatura e delle procedure da seguire per poter partecipare alla selezione pubblica.

Pubblicità

Negli stessi avvisi di selezione, infine, saranno resi noti anche le prove e/o i test attitudinali propedeutici all'assunzione stessa.

Leggi tutto