E’ stato finalmente pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale l’atteso bando di concorso della Polizia di Stato aperto, per la prima volta, a candidati civili.

La pubblicazione del bando, per il quale si stimano circa quattrocentomila candidati, è stata commentata positivamente dal segretario del sindacato di categoria Silp-Cgil, Daniele Tissone, in particolare per quanto riguarda l’apertura ai candidati civili che riporta la Polizia di Stato verso la sua caratteristica prerogativa di ‘Corpo ad ordinamento civile’.

Vediamo quali sono i requisiti per partecipare al concorso, come inoltrare la domanda di partecipazione e le principali prove d’esame previste.

Pubblicità

Requisiti per il concorso Polizia di Stato 2017

I posti a disposizione per il concorso polizia di Stato 2017 sono 1.148, di cui 893 riservati a candidati civili e 255 destinati a candidati che hanno già prestato servizio nell’Esercito. I requisiti per la presentazione della domanda di partecipazione al concorso sono:

  • cittadinanza italiana;
  • età compresa tra 18 e 30 anni;
  • pieno godimento dei diritti politici e civili;
  • diploma di scuola media;
  • idoneità fisica, attitudinale e psichica allo svolgimento dei compiti richiesti.

Domanda e prove d’esame per il concorso Polizia di Stato 2017

La domanda di partecipazione al concorso in Polizia di Stato dovrà essere inviata esclusivamente utilizzando la procedura online predisposta sul sito www.concorsips.interno.it entro la scadenza del 25 giugno 2017.

Sullo steso sito è possibile consultare il bando di concorso nella sua integrità.

Nella domanda dovranno essere riportati, tra le altre cose, il titolo di studio con la votazione conseguita e la lingua, a scelta tra inglese e francese, nella quale intende sostenere la verifica della conoscenza della lingua straniera.

Le prove d’esame del concorso si svolgeranno tra il 24 luglio e il 12 settembre 2017 e saranno basate sulle seguenti prove:

  • prova scritta (questionario con risposta a scelta multipla). I candidati che supereranno questa prova saranno convocati per le successive prove d’esame:
  • prova di efficienza fisica;
  • accertamenti psico-fisici;
  • accertamento attitudinale.

I risultati ottenuti nelle suddette prove, unitamente alla valutazione dei titoli posseduti (vedi articolo 17 del bando di concorso), concorreranno alla formazione della graduatoria finale per la determinazione dei vincitori del concorso.

Pubblicità

Questi saranno ammessi al previsto corso di formazione per agenti della Polizia di Stato, al termine del quale saranno assegnati alle rispettive sedi di servizio che saranno diverse dalle province di origine, di residenza e limitrofe.