Le ultime novità sulle riforma delle pensioni ad oggi 10 giugno vedono accendersi nuovamente gli animi in merito alla Manovra Fornero risalente al 2011. Proseguiremo con l'APE e la Quota 41, evidenziando il nuovo incontro che si è tenuto in settimana tra sindacati e Governo, per soffermarci poi sulle nuove proposte in arrivo sulla previdenza complementare, pensate per rendere maggiormente robusto il secondo pilastro pensionistico soprattutto in favore dei giovani. Infine vi aggiorneremo in merito alla proroga dell'opzione donna ed alla nuova petizione lanciata sul sito change.org. Vediamo insieme tutti i dettagli nel nostro nuovo articolo di approfondimento.

Pubblicità

Manovra Fornero, nuovo scontro tra Salvini e Monti

La settimana che si sta concludendo ha visto tornare protagonista la Manovra Fornero quando l'ex Premier Mario Monti ed il leader della Lega Nord Matteo Salvini si sono trovati contemporaneamente ospiti della trasmissione televisiva Omnibus. Il leader leghista ha quindi invitato Monti a chiedere scusa agli italiani, per quello che ha definito come un intervento "profondamente sbagliato, ingiusto, iniquo, disonesto e che ha rubato dalla sera alla mattina anni di vita, di lavoro, di speranza, di progetti e di futuro". La risposta della controparte non si è fatta però attendere: "ma neanche per idea" ha dichiarato Monti, affermando la propria contrarietà.

Pensioni anticipate, le ultime news su APE e Quota 41

Dopo aver chiarito la necessità di allargare i requisiti di ingresso nell'APE e nella quota 41, i sindacati hanno avuto un nuovo incontro con il Governo. Il confronto è avvenuto, in particolare, con il Ministro della Giustizia Andrea Orlando e con il Presidente della Commissione lavoro Cesare Damiano. Gli esponenti della piattaforma sindacale (Cgil, Cisl e Uil) hanno avuto uno scambio definito come "cordiale e positivo", confrontandosi sui temi del lavoro e della riforma previdenziale. Questioni sulle quali "è importante rafforzare i momenti di dialogo e di collaborazione concreta tra le istituzioni", ha dichiarato Annamaria Furlan della Cisl.

Pubblicità

Previdenza complementare, serve rilanciare il secondo pilastro complementare

Nel frattempo sui fondi pensione è arrivata la proposta di rendere obbligatorio il versamento dei datori di lavoro in favore dei giovani. È quanto suggerito dal già citato On Cesare Damiano, che ha evidenziato la necessità di intervenire per riformare il settore. "Ora il problema dei giovani si pone e io credo che dovremmo anche rivedere la nozione di previdenza complementare", ha spiegato l'esponente della Commissione lavoro durante la presentazione della relazione COVIP. Tra le proposte avanzate in tale occasione, anche l'idea di favorire una forma di "silenzio - assenso nell'adesione dei giovani lavoratori".

Opzione donna, al via una petizione per chiedere la proroga al 2018

Dal Comitato Opzione Donna Proroga al 2018 è partita infine una nuova proposta di sensibilizzazione rivolta alle istituzioni e con l'obiettivo di rendere possibile una prosecuzione della sperimentazione. Sul sito Change.org è quindi stata avviata la petizione "PROROGA AL 2018 DELLA LEGGE MARONI 243/04 "OPZIONE DONNA " CON GLI STESSI REQUISITI". Un'iniziativa alla quale ha deciso di partecipare anche il CODS, che ha invitato le proprie iscritte a firmare e aderire.

Pubblicità

Come da nostra prassi, restiamo a disposizione dei lettori nel caso desiderino aggiungere un nuovo commento nel sito. Mentre per ricevere le prossime notizie di aggiornamento sulla previdenza ricordiamo di utilizzare la funzione "segui" disponibile in alto, vicino al titolo.