In questi giorni le segreterie scolastiche stanno completando l'inserimento delle domande pervenute per l'inclusione/aggiornamento della terza fascia del personale Ata, in modo da poter essere avviato la compilazione online dell'allegato D3. Come già anticipato l'uscita delle graduatorie prima provvisorie poi definitive è ancora lontana, ma è utile sapere quali possono essere i motivi di esclusione dall'inserimento delle graduatorie e come effettuare reclamo in caso di errori di punteggio.

Motivi di esclusione e reclami

Il Dm 640 del 30 agosto 2017, oltre a chiarire i requisiti di accesso alle suddette graduatorie, definisce anche le possibili cause che potrebbero rendere nulle le domande o far escludere gli aspiranti dagli elenchi. Le prime due cause che rendono nulla la domanda di aggiornamento/inserimento del personale Ata è la mancanza dei dati necessari richiesti tra quelli specifici di accesso alle graduatorie, la mancanza della sottoscrizione (firma) dell’aspirante e la presentazione della stessa oltre i termini di scadenza previsti dal bando (nel caso specifico oltre il 30 ottobre 2017).

Altri motivi di esclusione sono il non avere seguito correttamente tutto l‘iter per l’inserimento / aggiornamento in graduatoria, o il non possesso di tutti i requisiti richiesti nel bando, inoltre, è motivo di esclusione chi nella domanda ha prodotto dichiarazioni false (per maggiori dettagli sui motivi di esclusione potete informarvi all'art.8 del DM 640). Vi ricordiamo, infatti, che l’inclusione nelle graduatorie avviene con riserva di accertamento dei requisiti di ammissione (per chi ha dichiarato il falso incorre nelle sanzioni previste dagli artt.75 e 76 del DPR 28 dicembre 2000, n.445).

Inoltre, gli aspiranti candidati a personale Ata potranno essere esclusi dalle graduatorie nel caso in cui hanno presentato la domanda presso diverse scuole, nella stessa provincia o in province diverse. Infine, vorremmo ricordarvi che quando saranno pubblicate le graduatorie provvisorie (nel termine massimo di 10 giorni) in caso di punteggi errati potrete presentare un reclamo al Dirigente dell’istituzione scolastica della Scuola a cui avete presentato domanda).

Vi ricordiamo che la domanda si completa con la compilazione dell'allegato D3 su Istanze Online (disponibile dal 13 novembre), per il cui inoltro è necessario recuperare il codice personale.

Segui la nostra pagina Facebook!