Le ultime notizie sulla riforma pensioni, ad oggi, venerdì 17 novembre 2017, sono relative all'incontro di domani tra il Governo e i sindacati per la riforma Pensioni: ci occuperemo delle posizioni assunte dalle parti sociali rispetto alle proposte avanzate dall'esecutivo.

Pensioni 2017, notizie oggi 17 novembre: solo 4300 lavoratori esentati dall'aumento dell'età pensionabile

Uno studio della Cgil ha messo in risalto il fatto che la proposta del Governo risulta assolutamente insufficiente, sia per quanto riguarda le misure presentate ai sindacati, sia soprattutto per il numero dei lavoratori coinvolti.

Infatti, secondo quanto proposto dall'esecutivo, l'esenzione dall'aumento dell'età pensionabile, interesserà solamente poco più di 4300 lavoratori: in termini percentuali, solamente il 2,18 per cento delle uscite per pensionamento anticipato e di vecchiaia.

In soldoni, lo studio della Cgil ha previsto che, per attuare gli interventi proposti dal Governo, lo Stato spenderà la 'miseria' di 61 milioni di euro nel prossimo triennio, dal 2018 al 2020. Per l'esattezza, i lavoratori che riusciranno a 'salvarsi' dall'aumento dell'età pensionabile a 67 anni dal 2019, saranno solamente 3.639 nel settore privato e 666 in quello pubblico.

Riforma pensioni 2017, novità oggi: Cgil, pronta manifestazione per il 2 dicembre a Roma

Delle tre sigle sindacali, la Cgil è quella che ha preso maggiormente le distanze dalle proposte del Governo. Il segretario generale Susanna Camusso ha, più volte, ribadito la necessità di una mobilitazione generale ed ecco che la Cgil si prepara a scendere in piazza: lo farà il prossimo 2 dicembre attraverso una manifestazione nazionale in programma a Roma.

La data è stata già fissata nel caso in cui le parti sociali e l'esecutivo non dovessero trovare l'accordo sulle misure previdenziali.

Maurizio Landini ritiene che sia indispensabile bloccare il meccanismo dell'età pensionabile proprio per esaminare con attenzione quali categorie poter escludere dall'aumento a 67 anni, in base alle diverse aspettative di vita.

Ultime notizie pensioni, oggi 17 novembre: Proietti 'la Legge Fornero va modificata'

Il segretario confederale della Uil, Domenico Proietti, è intervenuto come ospite a TG Com 24 e ha colto l'occasione per parlare del confronto politico di domani, sabato 18 novembre, in programma a Palazzo Chigi, sui grandi temi previdenziali. Proietti ha insistito sulla necessità di istituire una commissione tecnico-scientifica che prenda in esame tutte le categorie lavorative al fine della determinazione delle diverse speranze di vita. Partendo da questo punto, si potrebbe poi arrivare a diverse proposte legislative: secondo il segretario Uil, comunque, resta fondamentale il principio secondo il quale occorre modificare la Legge Fornero.

Per tutti gli aggiornamenti sulle ultime notizie relative alla riforma pensioni, cliccate sul tasto 'Segui', posto vicino alla firma del presente articolo.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!