Novembre è un mese critico per i trasporti. Abbiamo assistito ad uno sciopero generale a livello nazionale pochi giorni fa, a cui seguiranno altre proteste nel corso di queste settimane. Le agitazioni sindacali coinvolgeranno diverse aziende, con conseguenti disagi per chi utilizzerà autobus, treni e aerei. Da qualche settimana, ormai, si parla anche del fermo nazionale del servizio Taxi, proclamato dalle sigle di categoria. I portavoce dei lavoratori hanno annunciato una mobilitazione massima, perciò saranno da attendersi criticità nelle città italiane.

A seguire scopriremo più nel dettaglio quando andrà in scena la protesta.

Taxi in sciopero su tutto il territorio nazionale

La data da cerchiare in rosso sul calendario sarà quella di martedì 21 novembre 2017. L’intera giornata vedrà i conducenti di taxi incrociare le braccia. Saranno 24 ore di Sciopero Generale a livello nazionale. Nei giorni scorsi, Nicola Di Giacobbe, coordinatore nazionale di Unica Taxi Cgil, ha confermato la mobilitazione della categoria. Non è andato a buon fine l’incontro con il Governo relativo al decreto interministeriale rivolto al riordino del settore.

I sindacati lo reputano «inaccettabile e irricevibile». L’ultimatum al Governo è stato chiaro. Dovrà decidere in tempi brevi se schierarsi dalla parte delle forze sane, che producono servizi nel rispetto delle leggi, o scegliere la deregolamentazione del servizio pubblico.

In seguito alla conferma di Nicola Di Giacobbe, ha parlato anche il vice-ministro ai Trasporti, Riccardo Nencini, il quale si è detto ottimista sul buon esito della trattativa al tavolo, sottolineando come lo sciopero non è detto che ci sia.

Al momento non c’è stata alcuna cancellazione, perciò la protesta dei tassisti andrà in scena regolarmente. Staremo a vedere se nei prossimi giorni ci saranno ulteriori sviluppi. Nell’attesa di saperne di più, ricordiamo che lunedì scorso c’è stata un presidio in Piazza della Scala a Milano da parte di questa categoria di lavoratori, con protesta durante il consiglio comunale dalle ore 16.00 alle ore 20.00.

Prima di lasciarvi, invitandovi a seguirci per ricevere aggiornamenti sulle prossime agitazioni in programma, vi riportiamo altri scioperi in svolgimento martedì 21 novembre 2017. Il comparto aereo vedrà fermarsi il personale dipendente delle società di handling negli scali italiani per 4 ore (13.00-17.00). Tra questi si segnalano i lavoratori di ADB presso l’aeroporto di Bologna e di Toscana Aeroporti presso gli aeroporti di Pisa e Firenze. In aggiunta ci sarà la protesta di 4 ore (8.30-12.30) da parte dei dipendenti di Roma TPL e aziende consorziate nella Capitale. In città circoleranno regolarmente i mezzi pubblici gestiti da ATAC, che sarà interessata da uno sciopero del personale in data martedì 5 dicembre 2017.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!