Il super ammortamento al 140% è uno strumento di deducibilità fiscale che, aumentando il coefficiente di ammortamento di 40 punti percentuali, permette di aumentare i costi dell'ammortamento per i beni nuovi strumentali all'attività aziendale, riducendo la base imponibile su cui calcolare l'ammontare delle imposte gravanti sul bene stesso.

In altre parole, è una sorta di supervalutazione del bene che permette di beneficiare di una deduzione fiscale maggiore rispetto a quella che spetterebbe considerando il bene al costo reale iscritto in bilancio.

Volendo fare un esempio concreto, supponiamo che un'azienda acquisti un bene strumentale al costo di 2000 euro e che il relativo coefficiente di ammortamento sia pari al 10% in 5 anni. Ecco, con il super ammortamento l'azienda potrà dedurre fiscalmente il 14% anziché il 10%. Mentre dal punto di vista civilistico il bene continua ad essere ammortizzato alle stesse aliquote, dal punto di vista fiscale, aumento l'aliquota di 40 punti percentuali, viene concessa una "variazione in diminuzione della base imponibile" su cui verranno calcolate le imposte.

Accanto al super ammortamento al 140%, il Piano nazionale Industria 4.0 ha previsto anche l'iper ammortamento al 250% per i beni funzionali alla digitalizzazione.

Il super ammortamento al 140% è stato introdotto con la Legge di Stabilità 2016, poi riconfermato nel 2017 e ora prorogato per tutto il 2018. E' un incentivo compreso nel Piano nazionale Industria 4.0.

Applicabilità e beneficiari

Il super ammortamento al 140% è applicabile sull'acquisto di beni materiali nuovi strumentali all'attività aziendale, sia acquistati in proprietà che acquistati in leasing (l'agevolazione spetta al solo all'utilizzatore del bene e non anche al concedente).

Il diritto all'incentivo scatta solo se il bene è stato acquistato entro il 31 dicembre 2017, se è stato pagato un anticipo pari almeno al 20% del prezzo e se la consegna avviene entro il 30 settembre 2018.

L'incentivo è risolto ad un'ampia platea di beneficiari. Infatti, possono usufruire dell'agevolazione tutti i titolari di reddito d'impresa, compresi i liberi professionisti, a prescindere dalla forma giuridica, dal settore economico e dalla dimensione aziendale.

Sono invece esclusi i contribuenti aderenti al regime forfettario.

Si può accedere al super ammortamento in fase di compilazione del bilancio, allegando una dichiarazione del legale rappresentante dell'impresa, attestante che il bene possiede i requisiti richiesti per l'accesso all'incentivo e che è strumentale all'attività d'impresa.

Novità per il 2018

La proroga del Super Ammortamento al 140% introduce alcune importanti novità per gli acquisti effettuati a partire dal 1° gennaio 2018.

In primo luogo, l'aliquota diminuirà dal 140% al 130%. Quindi i beneficiari godranno di un aumento del costo dei beni pari al 30% e non più al 40%.

In secondo luogo, viene ristretta la gamma di beni strumentali, con l'esclusione totale dei veicoli, anche se utilizzati per l'attività aziendale.

Scopo del Super Ammortamento

L'obiettivo del Governo è stato quello di introdurre uno sgravio fiscale come quello del super ammortamento per spingere le aziende italiane a fare nuovi investimenti.

Lo scopo è stato quello di cercare di smuovere l'economia italiana aiutando e incentivando le imprese a innovarsi e diventare più produttive.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto