Il concorso straordinario per la Scuola dell’infanzia e primaria, sembrerebbe ormai in partenza, dopo la pubblicazione della bozza del decreto, che disciplinerà il concorso. Nella bozza sono chiari i punteggi che verranno attribuiti al titolo d’accesso, ovvero diploma magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/02 e laurea in Scienze della formazione primaria, con due annualità di servizio specifico, ma anche titoli esteri riconosciuti dal Miur. Il punteggio complessivo da attribuire per titoli valutabili e anni di servizio è pari a 70 punti.

Pubblicità

Ai diplomati magistrale verranno attribuiti per il diploma da 0 a 5 punti al massimo. Il punteggio sarà variabile in base al voto ottenuto. Di seguito i dettagli con le modalità di calcolo.

I punti attribuibili al diploma magistrale

I candidati che sono in possesso dei requisiti per poter accedere al concorso straordinario, per conoscere il valore del punteggio del proprio titolo all'’abilitazione all'insegnamento, dovranno rapportarlo a 100 (l'arrotondamento, in caso di frazioni si attribuirà al voto immediatamente superiore).

Nello specifico i docenti che avranno ottenuto un voto al diploma minore o uguale a 75 punti, si vedranno attribuire 0 punti. Per i docenti che hanno un punteggio maggiore di 75 al diploma, i punteggi attribuibili possono essere sino a 5 punti (5 nel caso in cui il voto conseguito al diploma sia pari a 100 punti). Il punteggio attribuibile al diploma andrà calcolato secondo la seguente formula: punteggio diploma - 75 diviso 5. Inoltre, precisiamo che nel caso in cui un candidato si trovasse in possesso di un diploma, il cui voto non è espresso in centesimi o il giudizio finale non è quantificabile in termini numerici, a questo si dovrà attribuire un punteggio pari a 1,56 punti.

Pubblicità

Agli insegnanti candidati che sono in possesso anche dell'abilitazione conseguita tramite laurea in SFP sarà attribuito un punteggio aggiuntivo che nella bozza corrisponde a 5 punti, sebbene, è stato proposto al CSPI di aumentare il punteggio attribuibile a 6.5 punti, in modo che si possa dare maggiore riconoscimento al percorso di laurea (il voto massimo per la laurea è di 10 punti, ovvero voto laurea più 5 punti per la natura selettiva del percorso). Infine, si ricorda che anche il voto di specializzazione del sostegno dovrà essere rapportato a cento, mediante l'applicazione della stessa formula evidenziata sopra.