La stesura della tesi di laurea rappresenta un momento molto impegnativo nella carriera universitaria di ogni studente: si tratta di una fase che simboleggia la chiusura di un cerchio e la fine di un lungo percorso di formazione.

E' per questo motivo che ogni giovane laureando dedica al proprio elaborato finale il massimo impegno, tempo e dedizione al fine di realizzare un lavoro il più originale e valido possibile.

Numerosi enti, fondazioni e associazioni [VIDEO]hanno dunque deciso di premiare questi sforzi, erogando bandi funzionali a premiare con contributi in denaro le tesi di laurea di particolare spicco in determinati settori.

Non perdere gli ultimi aggiornamenti Segui il Canale Offerte di lavoro

I premi in scadenza a dicembre 2018

Attualmente, i bandi ancora attivi in questo momento prevedono premi economici di varie entità e sono patrocinati da enti e associazioni impegnate ciascuna nel proprio campo.

Tra questi premi possiamo considerare:

  • Premio Giuseppe Caretta;
  • Premio di laurea Neda Agha Soltan;
  • Premio di laurea Portolano Cavallo;
  • Premio AgroInnovation;
  • Premio Vittorio Bachelet;
  • Premio Gaetano Cozzi;
  • Borsa di studio Angiolino Acquisti;
  • Premio Domodry Accademy;
  • Premio Carlo Vallecchi;
  • Premio Zwick Roell;
  • Borsa di studio ambasciata del territorio.

Caratteristiche dei premi

Come già precedentemente anticipato, i bandi di concorso hanno lo scopo di premiare le migliori tesi di laurea con premi di natura economica. I premi con scadenza a dicembre 2018 hanno un valore che oscilla dai cinquecento euro ai tremila euro.

Per concorrere all'assegnazione di uno di essi, tuttavia, è necessario che la tesi di laurea rispetti i parametri richiesti nel bando, quali ad esempio la trattazione di un particolare argomento o che sia stata discussa entro un determinato periodo di tempo; talvolta, è richiesto che lo stesso candidato sia in possesso di particolari requisiti, quali l'aver studiato in una determinata università o l'aver conseguito un punteggio di laurea non inferiore ad una specifica soglia.

Modalità di partecipazione all'assegnazione

Per poter partecipare all'assegnazione di un premio è necessario, innanzitutto, che siano rispettati tutti i requisiti presenti nei bandi [VIDEO] associati a ciascun premio e, in secondo luogo, che sia inviata tutta la documentazione richiesta entro i termini di scadenza indicati.

Per i premi sopra menzionati, le scadenze per la presentazione delle domande vanno dalla metà fino alla fine del mese di dicembre 2018.

Per conoscere nel dettaglio i requisiti, le tempistiche e le modalità di partecipazione, si consiglia a tutti coloro che ne hanno interesse a prendere visione dei vari bandi, pubblicati sui siti web delle associazioni e degli enti che patrocinano i vari premi.