Tutti i docenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato (anche neoassunti) potranno presentare domanda di mobilità sino alla data di scadenza, fissata per il 5 aprile 2019. Il termine ultimo di comunicazione al Sidi delle domande di mobilità e dei posti disponibili è previsto per il 25 maggio 2019. La pubblicazione dei movimenti per tutti i gradi di Scuola è prevista invece per il 20 giugno 2019.

Pubblicità
Pubblicità

La comunicazione in un'unica data permetterà di recuperare tutti i posti che si liberano attraverso i movimenti tra ordini e gradi diversi. La domanda va presentata esclusivamente in modalità online attraverso il portale Istanze Online dal sito Miur. La mobilità prevede trasferimenti tra scuole dello stesso comune (mobilità comunale), tra scuole di differenti province (mobilità provinciale) e in scuole di province diverse (mobilità interprovinciale).

Pubblicità

Domanda mobilità docenti: i documenti da allegare

Tutti i docenti assunti a tempo indeterminato, compresi i neoassunti al 1° settembre 2018, potranno richiedere anche o solo la mobilità interprovinciale. La compilazione della domanda di mobilità inizia con la sezione anzianità di servizio e termina con l'inserimento degli allegati. Questi ultimi una volta inseriti nell'apposita sezione saranno caricati direttamente al’interno del modulo-domanda all’atto della compilazione dello stesso.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Scuola

L’inserimento si completerà con il codice personale. Inoltre, contestualmente alla presentazione della domanda, è necessario allegare le varie dichiarazioni redatte in conformità ai modelli reperibili nel sito Miur. Tra la documentazione da allegare c'è la dichiarazione dei servizi e l'autodichiarazione dei titoli. Inoltre, si ricorda che per l'anno scolastico 2019/2020 è riservata un'aliquota del 50% per le immissioni in ruolo determinate al termine dei trasferimenti provinciali.

Ai trasferimenti interprovinciali è riservato il 40%. Soltanto, il 10% è destinato ai passaggi di cattedra e di ruolo. L'eventuale posto dispari è assegnato per l’anno scolastico 2019/20 alla mobilità. Se il calcolo delle predette aliquote darà luogo ad un numero non intero, questo se pari a 0,5 si approssimerà all’unità superiore a favore dei trasferimenti interprovinciali. Infine, sintetizziamo ciò che prevede il contratto sulla mobilità per il prossimo anno scolastico (dati scheda Uil):

  • soppressione ambiti;
  • eliminazione chiamata diretta;
  • tutti i docenti saranno titolari su scuola;
  • trasferimento su scuola in base alle precedenze e il punteggio.
Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto