È stata attivata lo scorso lunedì 8 aprile la funzione di Istanze Online che permette ai candidati che hanno superato la prova scritta del concorso per dirigenti scolastici di dichiarare i titoli in proprio possesso (sebbene, alcuni non andranno presentati). Il termine ultimo per l'inserimento dei titoli, che dovranno fare riferimento alla data del 29 dicembre 2017, è previsto per il prossimo mercoledì 24 aprile. Al termine della procedura di presentazione titoli, nei primi giorni del mese di maggio prenderà inizio la prova con i candidati il cui cognome inizia con la lettera M.

Pubblicità

Di seguito maggiori informazioni su come si articolerà la prova orale, la quale per la maggior parte verterà su un colloquio sulle materie oggetto d'esame e sulla risoluzione di un caso pratico.

Concorso dirigente scolastico: articolazione prova orale

La prova orale inizierà con il colloquio sulle materie oggetto d'esame, proprio per tale colloquio la commissione esaminatrice potrà attribuire un punteggio massimo di 82 punti. In questa fase, il candidato dovrà anche dimostrare di avere le capacità adatte per risolvere un caso riguardante la funzione del dirigente scolastico.

La commissione potrà attribuire massimo sei punti per la capacità di utilizzare gli strumenti informatici e le tecnologie della comunicazione, ed un massimo di 12 punti per un'ottima conoscenza della lingua straniera prescelta. La conoscenza della lingua straniera sarà valutata mediante la lettura e la traduzione di un testo scelto dalla commissione ed una conversazione nella lingua prescelta. Il massimo punteggio che può essere attribuito resta 100 punti. Si ricorda, che i colloqui orali dovrebbero concludersi prima degli inizi degli esami di Stato, in tal modo le graduatorie di merito dovrebbe essere pronte per la fine del mese di luglio.

Pubblicità

L'uscita delle graduatorie di merito permetterà le prime assunzioni dei dirigenti scolastici già all'inizio del nuovo anno scolastico e dunque dal primo settembre 2019. L'assunzione dei dirigenti scolastici metterà fine alla piaga delle oltre 1000 reggenze scolastiche, ovvero ai casi in cui più scuole sono affidate a uno stesso dirigente scolastico. I candidati che hanno superato la prova scritta sono pari a 3.795 (sono stati esclusi alla prova orale circa il 60% degli aspiranti dirigenti), di questi saranno dichiarati vincitori del concorso soltanto 2.900 (i posti originari 2.400 sono stati infatti incrementati di 500 unità).

Tuttavia, va detto che l'alto numeri di pensionamenti, oltre a liberare posti per insegnanti e personale Ata, può incrementare anche le opportunità per i dirigenti scolastici.