Il Ministero dei Trasporti ha aggiornato il calendario degli scioperi in programma nel mese di ottobre. Tante le date in cui potrebbero esserci disagi, a causa dello stop di aerei, treni e mezzi pubblici. In particolare, ci sarà da cerchiare in rosso la giornata di venerdì 25 ottobre 2019, quando si svolgerà un nuovo sciopero generale delle categorie pubbliche e private. Per 24 ore sarà a rischio il TPL, con modalità territoriali, ma anche il comparto aereo e marittimo.

Per quanto riguarderà il comparto ferroviario, la protesta indetta da CUB, SGB, SI-COBAS e USI-CIT avrà inizio alle ore 21:00 di giovedì 24 ottobre 2019 e durerà anche in questo caso 24 ore. Prima di arrivare a questa giornata critica per il settore dei trasporti, assisteremo ad altre agitazioni sindacali.

Calendario degli scioperi nel mese di ottobre

Si comincerà il 6 ottobre con una protesta da parte del personale mobile della divisione passeggeri di Trenitalia in Puglia e Basilicata.

Lo stop avrà una durata di 8 ore (9:00-16:59). Il comparto ferroviario sarà interessato da un’altra agitazione il 7 ottobre, ma stavolta a Bologna. In questo caso si fermerà per 8 ore (9:00-16:59) il personale addetto alla manutenzione delle infrastrutture, assieme ai lavoratori della RFI Officine. Nella stessa giornata incroceranno le braccia anche i dipendenti di TPL Linea a Savona per 4 ore (10:15-14:15) e La Panoramica a Chieti per 24 ore.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Viaggi

In Abruzzo si svolgerà uno sciopero regionale del trasporto pubblico locale di 24 ore, che andrà a coinvolgere anche il personale di TUA. Altra giornata critica sarà quella del 9 ottobre, quando andrà in scena uno stop nazionale nel comparto aereo. Ad incrociare le braccia saranno i lavoratori di aziende e vettori per 24 ore. Da segnalare lo sciopero del personale navigante di Alitalia, nonché di piloti e assistenti di volo di Blue Panorama Airlines.

Disagi anche in alcuni aeroporti, come nello scalo di Milano, dove si asterranno dal turno di lavoro i dipendenti di Airport Handling. Presso lo scalo di Ancona Falconara, invece, per 4 ore (13:00-17:00) incrocerà le braccia il personale di ENAV.

Il 10 ottobre sarà la volta dei lavoratori di RFI addetti alla direzione circolazione nell’area di Napoli fermarsi per 24 ore a partire dalle 21:00. Nel comparto ferroviario avremo anche lo stop di 8 ore (9:01-17:00) in Calabria da parte del personale di Trenitalia in data 11 ottobre.

Lo stesso giorno avremo anche 4 ore (11:00-15:00) di stop dei dipendenti di Trentino Trasporti a Trento, oltre che dei lavoratori di Autolinee Romano a Crotone per 24 ore. Si proseguirà il 12 ottobre con la protesta del personale di COTRAL nel Lazio della durata di 4 ore (12:30-16:30), dopodiché avremo lo stop a Torino da parte dei dipendenti di GTT per 24 ore il 14 ottobre. L’ultima data a cui bisognerà prestare attenzione sarà il 25 ottobre di cui vi abbiamo già parlato precedentemente.

A tal proposito sono stati resi noti già i dettagli di alcune delle aziende coinvolte. Nel comparto aereo si fermerà il personale di ENAV per 4 ore (13:00-17:00), ma anche il personale navigante di Alitalia per 24 ore. A Verona si segnala lo stop di ATV per 24 ore, mentre sullo stretto di Messina saranno a rischio per tutta la giornata i collegamenti ferroviari a causa dello stop dei lavoratori di Blujet.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto