Nuove opportunità di lavoro per laureati in giurisprudenza e avvocati: nella Gazzetta ufficiale dello scorso 10 dicembre è stato pubblicato un concorso per l'assunzione di 300 notai. È già possibile da adesso inviare la propria candidatura e lo sarà fino alle 23:59 dell’8 gennaio 2020. Per essere ammessi bisognerà superare prove scritte ed orali ed avere determinati requisiti.

Concorso notaio: i requisiti di ammissione

Per potersi candidare al concorso di notaio è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • laurea magistrale in giurisprudenza conseguita in Italia o titolo equipollente;
  • cittadinanza italiana o di uno dei Paesi appartenenti all'Unione Europea;
  • iscrizione fra i praticanti presso un Consiglio notarile ed aver svolto pratica per almeno 18 mesi;
  • età compresa tra i 21 e i 49 anni;
  • assenza di condanne penali;
  • moralità e condotta sotto ogni rapporto incensurate.

La partecipazione al concorso può essere avviata soltanto per gli aspiranti che non siano stati considerati non idonei in cinque dei precedenti concorsi per esami a posti di notaio.

A differenza degli anni passati, infatti, il bando prevede che i tentativi possibili per accedere alla carriera notarile siano cinque e non più tre.

Le prove da affrontare e come inviare domanda di partecipazione

Le prove da affrontare sono sia scritte che orali e in particolare: una prova scritta che comprende tre prove riguardanti un atto di ultima volontà e due atti tra vivi, di cui uno di diritto commerciale; una prova orale, la quale verterà sul diritto civile, commerciale e volontaria giurisdizione, disposizioni concernenti l’ordinamento del notariato e gli archivi notarili e, infine, disposizioni riguardanti i tributi sugli affari.

La sede e il luogo delle prove d'esame saranno pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica del 19 maggio 2020.

L'istanza di partecipazione al concorso deve essere munita di apposita marca da bollo (del valore di 16 euro) e deve essere inoltrata al Procuratore della Repubblica presso il Tribunale competente in corrispondenza alla città di residenza del candidato. La compilazione della domanda deve essere eseguita telematicamente entro trenta giorni dalla pubblicazione del decreto in Gazzetta Ufficiale, pertanto entro le 23:59 del prossimo 8 gennaio.

La domanda, dunque, dovrà essere trascritta selezionando con modalità telematica l'apposito modulo,disponibile sul sito ufficiale del Ministero della Giustizia. Bisognerà poi recarsi nella sezione ''Concorsi, esami, selezioni e assunzioni'' dove sarà, per l'appunto, disponibile il predetto modulo di iscrizione.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!