Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha avviato una procedura relativa alla selezione di 32 segretari di legazione in prova. Per poter concorrere all'assegnazione di uno dei posti messi a concorso, è necessario che i candidati interessati siano in possesso di determinate peculiarità, tra le quali possiamo considerare:

  • cittadinanza italiana,
  • età non superiore ai trentacinque anni (l'età massima può subire variazioni in presenza di una delle condizioni espressamente previste nel bando di concorso),
  • titolo di laurea magistrale in una delle materie indicate nel bando dell'iniziativa (essenzialmente lauree in economia, scienze politiche o giurisprudenza),
  • idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni,
  • godimento dei diritti politici.

Tali requisiti devono essere posseduti alla scadenza del termine per la presentazione delle domande, fissata al prossimo 6 aprile.

Le prove concorsuali

La procedura concorsuale sarà articolata in tre fasi:

  • prova attitudinale,
  • valutazione dei titoli,
  • prove scritte ed orali.

La prova attitudinale consisterà in un questionario composto da sessanta domande a risposta multipla: se il candidato riuscirà a rispondere correttamente a due terzi delle domande, potrà accedere alla fase scritta.

La valutazione dei titoli avverrà successivamente allo svolgimento della prova scritta: si terrà conto sia dei titoli di studio universitari e post universitari, sia delle esperienze lavorative svolte presso organismi internazionali con il ruolo di funzionari.

Le prove d'esame, sia scritta che orale, invece, saranno funzionali a testare la cultura dei candidati, le conoscenze accademiche e quelle linguistiche.

Il calendario delle prove sarà reso noto mediante una comunicazione pubblicata sia sulla Gazzetta Ufficiale, sia sul sito web del Ministero degli Affari Esteri: questi avvisi avranno valore di notifica a tutti gli effetti.

Modalità di invio della domanda di partecipazione

Per poter partecipare al concorso è necessario candidarsi entro il prossimo 6 aprile.

Un avviso pubblicato sul sito web del Maeci raccomanda agli interessati di non attendere gli ultimissimi giorni per inviare la propria domanda di partecipazione, al fine di evitare un sovraccarico del sistema.

La domanda dovrà essere inviata in modalità esclusivamente telematica, attraverso la compilazione del modulo online messo a disposizione sul sito del Ministero.

Per conoscere nel dettaglio le modalità di invio della domanda, i documenti da allegare e le materie che saranno oggetto di prova, si consiglia vivamente a tutti gli aspiranti partecipanti di consultare il bando di concorso reperibile anche in Gazzetta Ufficiale.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!