Il Ministero della Giustizia ha pubblicato un bando di concorso relativo alla selezione di 45 unità, riservato a coloro che abbiano interesse ad accedere alla carriera dirigenziale penitenziaria.

I candidati selezionati verranno assunti con contratto a tempo indeterminato e assumeranno la qualifica di dirigenti di istituto penitenziario di livello dirigenziale non generale. Le domande di partecipazione dovranno essere inviate entro il prossimo 18 giugno.

Requisiti di partecipazione

Possono partecipare alla selezione tutti coloro che presentano i determinati requisiti, i quali dovranno essere posseduti dai candidati sia al momento della scadenza del termine per le candidature sia al momento dell'assunzione:

  • godimento di diritti civili e politici;
  • cittadinanza italiana;
  • qualità morali e di condotta previste dalla legge;
  • titolo di laurea in: giurisprudenza, scienze politiche, scienze dell'amministrazione, scienze dell'economia, scienze economico- aziendali.

Saranno esclusi dalle procedure concorsuali coloro che siano stati dispensati o destituiti da un impiego presso la pubblica amministrazione e non godano dell'elettorato politico attivo.

Le prove concorsuali

Le procedure concorsuali saranno articolate in tre prove scritte e una prova orale.

La prima prova scritta consisterà in una serie di domande a risposta multipla che verterà principalmente su materie giuridiche; le altre due prove, invece, avranno a oggetto un elaborato su diritto penitenziario e diritto amministrativo.

I candidati che nella seconda e terza prova scritta otterranno un punteggio di almeno 21 su 30, potranno accedere alla fase orale, che consisterà in un colloquio sulle stesse materie delle prove scritte, a cui bisognerà aggiungere elementi di diritto civile con particolare riferimento al libro I del Codice Civile e diritto del lavoro, con particolare attenzione al diritto sindacale.

Durante la fase orale, inoltre, saranno valutate anche le conoscenze del candidato relativamente alla lingua inglese e alle capacità di utilizzo degli strumenti informatici.

Modalità di candidatura

Le domande di partecipazione dovranno essere inviate esclusivamente in modalità telematica entro il prossimo 18 giugno.

Per candidarsi, sarà necessario compilare il form appositamente predisposto sul sito web del Ministero della Giustizia e non saranno prese in considerazione le domande di partecipazione pervenute attraverso modalità diverse da quella specificatamente indicata.

Per partecipare alla procedura, è necessario il versamento di un contributo di dieci euro sul numero di conto indicato nel bando di concorso; gli estremi della ricevuta di pagamento dovranno essere riportati anche nella domanda di partecipazione.

Coloro che sono interessati a partecipare alla selezione, sono invitati caldamente a consultare il bando di concorso disponibile sul sito web del Ministero della Giustizia e in Gazzetta Ufficiale.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!