Con la pubblicazione del decreto Rilancio, il governo ha disposto svariate misure per fronteggiare gli effetti economici causati dall'emergenza sanitaria legata al Covid-19.

Tra le misure adottate, oltre a quelle di sostegno per famiglie, lavoratori e imprese, il governo è intervenuto anche sul piano delle assunzioni nel settore pubblico, autorizzando vari ministeri a procedere alla selezione di nuovo personale.

Tra i ministeri interessati da queste disposizioni, vi è il ministero della Giustizia, autorizzato a procedere al reclutamento di nuovo personale amministrativo, tra i quali rientrano 2.700 cancellieri esperti.

Requisiti richiesti per partecipare

Nel decreto Rilancio, precisamente all'articolo 252, comma 6, è specificato che, oltre al titolo di studio, per poter partecipare alla selezione è necessario che il candidato possieda almeno uno dei seguenti requisiti specifici:

  • aver prestato servizio per almeno tre anni presso l'amministrazione giudiziaria;
  • aver svolto la funzione di magistrato onorario per almeno un anno;
  • essere iscritto nell'Albo degli Avvocati da almeno due anni;
  • aver esercitato la professione di docente di materie giuridiche per almeno cinque anni;
  • aver prestato servizio per almeno cinque anni nelle forze di polizia ad ordinamento civile, nel ruolo di ispettore o in ruoli superiori.

L'Amministrazione potrà attribuire un punteggio aggiuntivo in favore di coloro che abbiano svolto un tirocinio presso gli uffici giudiziari con esito positivo.

Probabile pubblicazione del bando entro agosto

Il decreto Rilancio autorizza il ministero della Giustizia a procedere all'assunzione di 2.700 unità di personale amministrativo non dirigenziale con la qualifica di cancelliere espero, area II/F3.

Nel decreto è specificato che il ministero può procedere alla pubblicazione del bando e alle relative procedure concorsuali, entro tre mesi dall'entrata in vigore del decreto stesso: considerando che quest'ultimo è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale a maggio, il bando per i cancellieri esperti dovrebbe uscire entro il mese di agosto.

Orientativamente entro questa estate, dunque, si potranno conoscere le modalità di selezione e di candidatura in modo più dettagliato; la selezione avverrà sulla base della valutazione dei titoli e di un colloquio orale, su base distrettuale.

I soggetti interessati possono consultare il decreto Rilancio sul sito web del governo, ma per avere maggiori dettagli si dovrà attendere la pubblicazione ufficiale del bando di concorso in Gazzetta Ufficiale.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!