Circa ottomila nuove assunzioni per i profili di porta lettere, di cui la metà riservate ai giovani, sono le intenzioni descritte nel piano assunzioni di Poste Italiane per concludere gli obiettivi del quinquennio 2015-2020.

L'azienda e la campagna di assunzioni

Poste italiane, Società per Azioni, è il leader nazionale per quanto riguarda l'erogazione e la gestione dei servizi postali. Oltre ad occuparsi della corrispondenza Poste italiane s.p.a. offre servizi di telefonia mobile, bancari, assicurativi e di investimento ai propri clienti. L'intero capitale è gestito dal ministero dall'Economia e delle Finanze, quindi dallo Stato.

L'azienda, che opera in tutto il territorio nazionale, è alla continua ricerca di forza lavoro per diversi ruoli e profili. Per quanto riguarda l'estate 2020, a partire dal mese di giugno, è in atto una campagna di recruiting con l'obiettivo di assumere circa ottomila porta lettere in tutte le Regioni, dal Nord al Sud Italia. La selezione è aperta a diplomati e laureati anche senza esperienza, che verranno assunti con contratti a tempo determinato della durata di tre o quattro mesi, per ottemperare alle assenze del periodo estivo, ma anche per l'esigenza di ampliamento delle risorse umane in molti uffici italiani.

Processo di selezione e requisiti

La selezione per ricercare portalettere non prevede limiti di età.

L'azienda comunque tendenzialmente preferisce dare spazio ai giovani. I postini si occuperanno pertanto del recapito di posta, lettere, pacchi e documenti tramite mezzi aziendali come automobili o scooter. Le candidature sono riservate a diplomati e laureati e durante la compilazione delle domande è necessario indicare la votazione dei titoli di studio, pena l'esclusione dalla selezione.

Negli annunci non è menzionato lo stipendio ma presumibilmente, in base alle esperienze pregresse, gli emolumenti saranno a partire da 1.100 euro al mese. Tra i requisiti, oltre alla laurea o al diploma di scuola media superiore (voto minimo rispettivamente 102/110 e 70/100) i candidati devono possedere una patente di guida in corso di validità, idoneità alla guida di mezzi a due ruote con cilindrata 125cc, e un certificato medico di idoneità generica rilasciato dalla Asl di appartenenza o dal proprio medico di base.

Solo per le sedi in provincia si Bolzano è necessario possedere un patentino di bilinguismo. Anche chi ha già presentato domanda in passato e non è stato contattato dall'azienda può partecipare alle selezioni con una nuova domanda.

Come candidarsi e prove da sostenere

Le candidature avvengono online, sul sito ufficiale dell'azienda dedicato al reclutamento, accedendo alla sezione "lavora con noi". Dopo aver inoltrato il proprio curriculum vitae generalmente i candidati dovranno partecipare ad un test online direttamente sul sito. Successivamente, se il candidato risulterà idoneo verrà contattato telefonicamente da un Ufficio Risorse Umane Territoriali che informerà dell'inizio dell'iter di selezione.

Questo prevede il superamento di un test di ragionamento logico che verrà svolto o in una sede di Poste Italiane o sul web previa convocazione via e-mail della società Giunti OS, incaricata da P.I. s.p.a. per la distribuzione dei test online. Superata la prova scritta l'ultimo passaggio prevede un colloquio e una prova pratica di guida dei mezzi aziendali per verificare l'idoneità al lavoro del candidato.

Sedi di lavoro

La distribuzione dei nuovi posti di lavoro nelle varie sedi italiane sarà a discrezione dell'azienda in base alle esigenze territoriali. Il candidato in fase di selezione potrà scegliere una sola preferenza tra le locazioni offerte sul sito di Poste italiane alla sezione "lavora con noi".

Al momento sono presenti offerte in tutte e 20 le regioni d'Italia, come riscontrabile sul sito web ufficiale dell'azienda.

Segui la pagina Offerte Di Lavoro
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!