L’importo del Reddito di emergenza Inps potrà arrivare fino ad un massimo di 840 euro mensili. Istituito con il decreto Rilancio per le famiglie in difficoltà economica a seguito dell’emergenza sanitaria e che non rientrano in altri sussidi o ammortizzatori previsti dal precedente decreto, vede ora chiariti i requisiti di accesso grazie alla pubblicazione della circolare Inps numero 69 del 3 giugno 2020.

Oltre ad essere definiti i requisiti di residenza, economici, patrimoniali e reddituali per poter fare domanda, si stabiliscono anche i criteri di calcolo del sussidio che può andare da un minimo di 400 euro ad un massimo di 840 euro a seconda della composizione del nucleo familiare.

I requisiti per fare domanda del Reddito di emergenza Inps e incompatibilità

Secondo le indicazioni fornite attraverso la circolare Inps, possono richiedere il reddito di emergenza (Rem), i cittadini residenti in Italia al momento della domanda, purché in possesso dei seguenti requisiti economici:

  • reddito familiare, nel mese di aprile 2020, inferiore a quello che sarebbe l’ammontare del beneficio spettante;
  • valore Isee, attestato dalla DSU valida al momento della presentazione della domanda, inferiore a 15.000 euro. Verranno prese in considerazione le certificazioni riguardanti Isee ordinario e corrente;
  • patrimonio mobiliare familiare per l’anno 2019 inferiore a 10.000 euro, con un incremento di 5.000 euro per ogni componente del nucleo e fino ad un massimo di 20.000 euro.

Fissati anche i criteri di incompatibilità con il sussidio che non potrà essere richiesto se nel nucleo è presente un membro che ha già percepito altre indennità Covid, che percepisce una pensione, con esclusione di quelle di invalidità, che sia titolare di un rapporto di lavoro dipendente, che percepisca il Reddito o la Pensione di cittadinanza.

Importo e durata del Reddito di emergenza Inps, assegno massimo di 840 euro

Il Rem avrà una durata di due mesi con un importo variabile stabilito in base alla composizione del nucleo familiare e secondo una progressione così dettagliata:

  • 1 adulto, 400 euro;
  • 2 adulti, 560 euro;
  • 2 adulti e 1 minore, 640 euro;
  • 2 adulti e 2 minori, 720 euro;
  • 3 adulti e 2 minori, 800 euro;
  • 3 adulti e 2 minori di cui un componente è disabile grave, 840 euro.

Come fare domanda per il Reddito di emergenza Inps

La domanda per il Rem può essere inoltrata esclusivamente online da uno dei componenti del nucleo familiare, entro la scadenza del 30 giugno 2020, I canali attraverso il quale inoltrare la richiesta sono:

  • il sito Inps, dopo aver effettuato l’accesso attraverso il codice Pin, il Sistema pubblico di identità digitale (Spid), la Carta nazionale dei servizi (Cns) oppure la Carta di identità elettronica (Cie);
  • i patronati;
  • i centri di assistenza fiscale (Caf) convenzionati con l’Inps per la fornitura del servizio.

Per chi ha già fatto richiesta entro il 31 maggio scorso, il sussidio sarà erogato per i mesi di maggio e giugno.

Chi invece farà domanda entro la scadenza del termine, previsto per il prossimo 30 giugno, l’assegno farà riferimento ai mesi di giugno e luglio.

Segui la pagina Pensioni
Segui
Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Tasse
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!