Il Ministero della Giustizia ha indetto un concorso pubblico per l'assunzione di 400 direttori da inserire nell'Area funzionale Terza. Il contratto previsto è a tempo indeterminato e la domanda di partecipazione può essere inoltrata entro il 17 dicembre 2020.

Posti messi a disposizione dal Ministero della Giustizia

Il concorso indetto dal Ministero della Giustizia è su base distrettuale. Il candidato sarà chiamato a scegliere tra uno di questi distretti e i 400 posti sono così suddivisi: n.3 negli Uffici giudiziari nazionali e Amministrazione centrale, n.5 ad Ancora, n.1 a Bari, n.37 na Bologna, n.20 a Brescia, n.

2 a Cagliari, n.3 a Caltanissetta, n.1 a Campobasso, n.2 a Catania, n.5 a Catanzaro, n.40 a Firenze, n.25 a Genova, n.3 all'Aquila, n.4 a Lecce, n.2 a Messina, n.45 a Milano, n.31 a Napoli, n.3 a Palermo, n.7 a Perugia, n.9 a Potenza, n.2 a Reggio Calabria, n.54 a Roma, n.4 a Salerno, n.45 a Torino, n.16 a Trieste, n.30 a Venezia.

Requisiti generali e specifici per partecipare al concorso

Per poter partecipare al concorso, i candidati dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti generali di partecipazione: essere cittadini italiani o di uno stato dell'Unione Europea, essere maggiorenni, essere idonei fisicamente allo svolgimento delle mansioni richieste, essere in possesso dei diritti politici e civili, essere inclusi nell'elettorato politico attivo, non essere stati licenziati presso un incarico pubblico, non aver subito condanne penali, essere in regola con la leva obbligatoria laddove necessario.

Oltre ai requisiti generali, è necessario che i candidati siano in possesso di uno dei seguenti requisiti specifici:

- essere in possesso di una Laurea vecchio ordinamento in Giurisprudenza, Economia e commercio o Scienze Politiche o titoli equipollenti;

- essere in possesso di una laurea specialistica LS in una delle seguenti classi: 22/S, 64/S, 84/S, 57/S, 60/S, 70/S, 71/S, 88/S, 89/S, 99/S o titoli equipollenti;

- essere in possesso di una laurea magistrale LM in una delle seguenti classi: LMG/01, LM77, LM87, LM52, LM56, LM62, LM63, LM81, LM88, LM90 o titoli equipollenti;

- essere in possesso di almeno uno dei seguenti titoli: aver fatto parte dell'amministrazione giudiziaria per almeno cinque anni, come funzionario giudiziario, svolgimento delle funzioni di magistrato onorario per almeno cinque anni, aver fatto l'iscrizione all'albo professionale degli avvocati almeno per cinque anni di seguito, essere stati docenti in discipline giuridiche nella classe A-46 per un minimo di cinque anni, essere impegnati nell'ambito della ricerca da almeno due anni in discipline giuridiche, essere stati parte delle forze di polizia, nel ruolo di ispettore o superiore, per un minimo di cinque anni, essere in possesso del titolo di dottore di ricerca in discipline giuridiche e aver lavorato per almeno sei mesi come funzionale in una pubblica amministrazione, aver lavorato per un minimo di cinque anni in una pubblica amministrazione.

Selezione e domanda di partecipazione

La selezione terrà conto della valutazione dei titoli e di un colloquio orale. La domanda di partecipazione deve essere inoltrata esclusivamente per via telematica sul sito del Ministero della giustizia. La richiesta di partecipazione può essere inoltrata entro il 17 dicembre.

Il candidato sarà a scegliere un solo distretto per il quale concorrere.

Segui la nostra pagina Facebook!