Mentre i tifosi leccesi grazie ad un sondaggio della pagina Facebook "Lecce intra lu core", hanno deciso a chi darebbero fiducia per l'attacco giallorosso, a Lecce spunta un bomber che da queste parti ha scritto la storia, calcando tanti campi in giro per l'Italia, con la maglia del Lecce addosso. Né Davis Curiale, né Alfredo Donnarumma e neanche Federico Gerardi, i tre nomi più gettonati negli ultimi giorni per l'attacco del Lecce. Tra le vie del capoluogo salentino ecco spuntare un ex bomber che ha fatto gioire i tifosi giallorossi in Serie A e in cadetteria: Daniele Corvia.

Le vie del mercato ci consigliano di andare sempre cauti, ma comunque la sensazione è che la visita di Corvia nel Salento non sia collegata al calciomercato.

Niente, quindi, di legato al calciomercato estivo. Ieri sera l'attaccante è stato visto passeggiare tra le vie del Centro Storico leccese e poi, assieme ad altre persone, ha cenato in un noto locale nei paraggi.

Una visione che ha provocato un sobbalzo a più di qualche tifoso, poiché proprio in questo periodo la società giallorossa salentina è alla ricerca di un bomber e proprio in queste ore si aspetta una risposta importante che potrebbe definire l'attacco dei giallorossi salentini. Quindi dovrebbero restare delusi tutti coloro che hanno collegato questa visita dell'attaccante al calciomercato, anche perché l'attaccante romano si è appena trasferito al Latina, in Serie B.

La visita di Corvia, è solo da interpretare come una piacevole sorpresa: ancora una volta, un calciatore che ha vestito la maglia giallorossa, resta legato alla terra salentina.

I migliori video del giorno

Daniele Corvia, in carriera ha vestito le maglie di Roma, Ternana, Siena, Lecce, Empoli, Brescia, Latina. Con il Lecce è sceso in campo 100 volte, tra serie A e serie B e ha siglato 31 reti. Nella massima serie, l'attaccante romano giocò col Lecce ben 52 partite, realizzando 8 reti.

Corvia in carriera ha giocato in tutto 301 gare, realizzando 74 reti. Insomma, gli obiettivi del Lecce dovrebbero restare gli stessi, con Donnarumma e Curiale in pole position.