Il Lecce è in crisi di risultati ed i tifosi se ne sono accorti. C'è aria di critica e poca fiducia in giro, non tanto nei confronti della società, verso la quale va la stima di tanti tifosi, ma piuttosto verso una squadra che ha deluso ampiamente le aspettative in questo avvio di campionato. Sei punti dopo sei giornate ed il dodicesimo posto in classifica, sono notizie troppo dure da assorbire anche per il caloroso pubblico leccese, che nelle prime giornate aveva riempito i gradoni del "Via del Mare".

Finora, i risultati registrati ai botteghini del "Via del Mare" sono stati soddisfacenti: al debutto, contro la Fidelis Andria furono 10.601 gli spettatori, contro la Casertana furono 8.571 e contro il Catania 8.762.

Nello stadio leccese, dopo il record iniziale, dunque, si sono avuti due altri numeri importanti, sempre gli 8.500 spettatori. Ma contro l'Ischia Isolaverde non sembra si possano ripetere dei numeri così importanti.

Lecce- Ischia Isolaverde: i numeri dei botteghini

Vi diciamo in esclusiva, che alle 11 del giorno stesso del sabato, giorno stesso della gara contro l'Ischia Isolaverde, i biglietti venduti sono stati pochissimi. In tutto lo stadio sono stati 638 i tagliandi staccati, di cui 369 di Curva Nord, divisi tra 295 nella Curva Nord Superiore e 74 in Curva Nord Inferiore. Con questa notizia, appresa da una nostra fonte in esclusiva, si capisce che la tifoseria è delusa dal Lecce. Infatti, questi dati rappresentano un vero flop confronto alle gare precedenti. Al momento, quindi, tra i 638 biglietti venduti ed i 6.750 abbonati, allo stadio sono certi 7.388 spettatori e l'obiettivo è di superare quantomeno le 8.000 presenze. Con questo andazzo, avere oltre 8.000 spettatori appare impresa difficile, ma non impossibile se si considera che spesso nelle ore prima del match la prevendita subisce un'impennata.

I migliori video del giorno

Numeri, comunque, molto più bassi confronto alle altre gare interne dei giallorossi. Un vero peccato se si considera che oggi il Lecce di Braglia farà il suo debutto davanti ai tifosi. Ma è pur vero che la situazione in campionato non è delle più rosee e i tifosi sono delusi dalla situazione. I circa 8.000 spettatori restano, ovviamente, un pubblico di gran lunga superiore alle medie della Lega Pro, ma ora servono i risultati per riportare la gente allo stadio.