Il Lecce ha voltato pagina: 2-0 al Messina e settimo risultato utile della gestione Braglia in otto partite totali. Anche la migliore difesa del campionato è stata abbattuta, per ben due volte. Il Lecce è cambiato; lo ha fatto da tempo e lo conferma di settimana in settimana ai suoi tifosi. Da quando Braglia è giunto sulla panchina dei giallorossi, la squadra ha inanellato ben 6 vittorie, 1 pareggio ed 1 sconfitta. Una media punti per il tecnico di Grosseto che è assolutamente da incorniciare. Giusto, però, restare coi piedi per terra.

Negli anni scorsi il Lecce si è spesso trovato in situazioni simili, anche migliori, essendo stato al primo posto al quattordicesimo turno, ma poi ha rovinato tutto ciò che di buono aveva fatto.

Dunque, è giusto restare al lavoro seriamente e concentrati, partita per partita senza proclami, proprio come sta facendo l'allenatore toscano. Lecce è una piazza molto passionale, quindi è importante ricercare l'equilibrio. Bisognerà evitare atteggiamenti del tipo post- Matera, quando un pareggio con una buona squadra del campionato fu considerato una disfatta da molti mestatori di piazza.

Gli altri anni di Lega Pro

Nel primo anno della gestione Tesoro (2012-2013), il Lecce al quattordicesimo turno era primo a 29 punti, seguito da Carpi a 25, Sud Tirol e Trapani a 22. A fine anno arrivò al secondo posto a 61 punti, giocò i play off e perse in finale contro il Carpi. La stagione successiva, il Lecce aveva soltanto 21 punti alla quattordicesima giornata, dopo un avvio di campionato disastroso, condito da 5 sconfitte nelle prime 5 giornate.

I migliori video del giorno

I giallorossi dopo quattordici partite avevano recuperato un po' di punti ed erano al settimo posto in classifica, insieme al Benevento e dietro a Perugia (poi promosso a fine anno), Pisa, L'Aquila, Frosinone, Catanzaro, Pontedera. Anche in questo anno calcistico, il Lecce arrivò in finale di play off, perdendo poi contro il Frosinone.

Lo scorso anno poi, il Lecce dopo quattordici turni era al quarto posto. Dietro alla Salernitana con 31 punti, al Benevento ed alla Juve Stabia con 29, c'era appunto il Lecce con 28 punti. Dunque, spesso il Lecce si è trovato con più punti in classifica confronto agli attuali 25, ma in posizioni più lontane dalla vetta: oggi è secondo. Nessuno, però, ha mai raggiunto la media punti che Braglia finora ha conquistato.