Un sogno che si avvera, a distanza di 60 anni dalla fondazione della ditta "Fratelli Bianco", la pietra leccese arriva a Dubai. Una tradizione che dura da tre generazioni, un fatturato che, oggi, supera i due milioni di euro e 27 dipendenti che lavorano nell'azienda di Melpignano, piccolo centro a pochi km da Lecce. Ora, come allora, Gianni, Valerio e Alba continuano a realizzare l'antico progetto del fondatore Antonio che voleva far conoscere in tutto il mondo la lavorazione artigianale della pietra leccese. La Ditta, oggi diventata "Bianco Cave", è una tra le 100 eccellenze italiane nel mondo, premiata a Montecitorio, alla fine dello scorso anno, con la seguente motivazione "aver saputo valorizzare il Made in Italy come brand riconoscibile in tutto il mondo, contenitore di espressioni della lavorazione artigianale dei materiali".

Una lunga storia fatta di enormi sacrifici, basti pensare che negli anni cinquanta non c'erano aiuti meccanici e la pietra si ricavava con un piccone, i blocchi staccati a mano venivano trasportati con i cavalli fino al luogo di destinazione. L'enorme fatica non consentiva lo sfruttamento per intero delle cave, mentre oggi, come ricorda il fondatore Antonio, i macchinari da taglio riescono a lavorare in profondità e con pale meccaniche e grandi automezzi, si ottiene più facilmente l'estrazione della pietra. Diverse, ovviamente, le tecniche per la lavorazione che grazie alla tecnologia moderna hanno consentito una migliore qualità del prodotto.

La grande affidabilità dell'azienda Bianco viene testimoniata dalla presenza di due stabilimenti e sette bacini di estrazione per soddisfare le diverse esigenze dei clienti e realizzare ogni tipologia di progetto.

I migliori video del giorno

Da Gallipoli a Ostuni, la costruzione di resort e masserie rappresentano una vera e propria vetrina dei lavori della Bianco Cave. La fama dell'Azienda si è spinta fino all'estero e sono ormai all'ordine del giorno le richieste per commissioni di ville e alberghi in diverse parti del mondo. In Arabia Saudita come in Russia, nelle metropoli statunitensi di Las Vegas, Los Angeles e Chicago vengono creati con la pietra leccese ville private, lussuose residenze, centri commerciali, ecc.

Dubai, l'ultima conquista

L'ultima conquista, in ordine temporale, si è avverata con l'apertura di uno show room a Dubai, a riprova che l'investimento nei mercati esteri per far conoscere ed apprezzare agli stranieri il lavoro e la pregevolezza della pietra leccese, sarà la nuova sfida da affrontare dei Fratelli Bianco. Insomma, la pietra leccese non solo made in Italy, ma prodotto Salento doc, a riprova della grande tradizione artigianale, come vera ricchezza, che contraddistingue questo territorio. #economia #Sport Lecce #Cronaca