#cristian solidoro è morto a soli 33 anni a causa di un'emorragia cerebrale. Inutili i primi soccorsi del personale sanitario del pronto intervento. Il mondo del #bodybuilding italiano è in lutto. La terribile notizia della scomparsa prematura di Cristian ha scioccato e scosso il mondo del #culturismo nazionale e non solo. Pare che nei giorni scorsi il bodybuilder leccese avesse accusato un malore, scambiato per un problema di cervicale.

La storia di Cristian Solidoro

Nato a Gallipoli 33 anni fa, il super tifoso del Milan Cristian Solidoro era oltre che culturista anche istruttore in una palestra di Galatone, comune italiano di quasi 16mila abitanti della provincia di Lecce in Puglia.

Per quanto riguarda la sua vita privata, il bodybuilder leccese era sposato con Diana e dalla loro storia d'amore è nata una bambina, che oggi ha 9 anni. I funerali di Cristian si celebreranno oggi 10 agosto alle ore 17 nella chiesa di San Francesco. La salma sarà tumulata a Gallipoli, dove vive la sua famiglia.

Il ricordo dei colleghi

Tantissimi sono i messaggi di cordoglio e conforto che tantissimi amici e colleghi stanno inviando alla famiglia di Cristian tramite i social network. Su una delle pagine social di bodybuilding italiano, New Generation BodyBuilder, si legge: "Non si è mai preparati a notizie di questo tipo. Lo sgomento, il dolore e poi il senso di vuoto. Eri un grande amico e un grande atleta. Tutto il team di NGB si stringe intorno alla tua famiglia... Riposa in pace Cristian Solidoro".

Un collega brindisino ha scritto: "Lo conoscevo solo di vista, mi ha dato sempre l'impressione del ragazzo taciturno e concreto. Oggi questa brutta notizia sconvolge non solo me, ma tutti noi che amiamo il BB. Ho visto dal suo profilo che aveva una figlia... spero tanto sia forte la piccolina, mi strazia il pensiero di lei e dei suoi cari che non possono più condividere la vita con lui. Chissà forse da qualche parte dov'è ora, potrà ancora aiutarli e donargli amore per fargli sentire un po' meno tristi... riposa in pace".

In un altro post pubblicato sempre sulla pagina social di NGB si legge: "Cari amici e care amiche di NGB, ho trovato questa frase e mai come in questa occasione la sento mia: Nessuno muore sulla terra finchè vive nel cuore di chi resta... Oggi comincia per un grande amico di NGB un viaggio che lo porterà in un posto dove non esistono malattia e dolore, e in questo giorno voglio che ci stringiamo tutti intorno alla moglie e alla sua piccolina... Ti saluto con affetto Cristian Solidoro. Oggi il campione del giorno sei tu... Buon viaggio amico mio".

In un post pubblicato sul suo profilo Facebook nel novembre 2016 emerge la filosofia di vita di Cristian: "Lascio agli altri la convinzione di essere i migliori, per me tengo la certezza che nella vita si può sempre migliorare... poi ho l'esempio dinanzi a me, tutti i giorni, che in qualunque situazione si può sempre migliorare...".

R.i.p. Cristian.