Il rapper Adamo Bara Luxury è stato arrestato ieri a Milano. Il giovanissimo artista, che nonostante l'età può già vantare un significativo seguito sui social, con circa cinquemila iscritti al suo canale YouTube e ben dodicimila seguaci su Instagram – ormai di gran lunga il social network prediletto dai rapper e più in generale dagli artisti che in ambito musicale si rivolgono ad un pubblico giovane – è accusato di una rapina che, secondo gli inquirenti, avrebbe commesso in data 4 agosto 2019, in zona Comasina, per la precisione in via Val Sabbia.

Il rapper avrebbe concretizzato l'illecito assieme ad un complice minorenne, più giovane di lui di un anno.

Prima le minacce, poi le botte: la vittima ha riportato fratture ad arti e volto

La presunta vittima è un ragazzo di nazionalità cinese di 26 anni, che sarebbe stato minacciato, prima di venire violentemente aggredito e picchiato. Pare che questi sia stato colpito per ben venticinque volte con un gancio per automobili, che gli avrebbe causato evidenti danni fisici, tali da far sì medici che lo hanno poi preso in cura ritenessero opportuno assegnargli ben venticinque giorni di prognosi.

Il giovane avrebbe infatti riportato svariate fratture a braccia e gambe, ma anche al volto.

Entrambi i ragazzi dovranno ora rispondere di rapina aggravata in concorso, ma anche di lesioni aggravate.

Lo scopo dell'aggressione sarebbe stato quello di rubare il cellulare alla vittima 26enne, in modo tale da poterlo rivendere per una cospicua somma di denaro. Soldi che, a quanto pare, il rapper avrebbe voluto reinvestire nella sua attività musicale.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Cronaca Nera Rap

A incastrare i due giovani, tratti in arresto dagli uomini del Commissariato Comasina, le immagini immortalate da una telecamera di sorveglianza casualmente situata in un condominio che affaccia sulla strada in cui si è concretizzata l'aggressione. I due avrebbero provato ad estorcere al 26enne anche del denaro.

'I soldi mi servivano per il nuovo singolo'

"Avevo necessità di denaro per poter acquistare la base musicale per poter realizzare il mio nuovo singolo", sarebbe questa la spiegazione fornita dal ragazzo, che nel pomeriggio di oggi, dopo essere stata riportata da molte delle più note testate giornalistiche italiane, sta facendo ampiamente discutere online, suscitando giudizi molto critici, anche tra le righe di alcuni degli articoli che hanno trattato la vicenda.

"Benché nella sua pagina Instagram si atteggi a gangster, pare che nella vita si comporti da vigliacco", recita infatti un articolo presente nella sezione cronaca di Milano Today.

Al complice del rapper sono state contestate anche altre due rapine, che il diciassettenne avrebbe messo in atto su un treno per Cesate a fine luglio. L'ultimo videoclip sul canale del rapper è stato pubblicato soltanto cinque giorni fa.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto