Sono in arrivo importanti novità che riguardano il mondo dell'automobile. Cambia la patente di guida che si uniforma agli standard europei. Il nuovo modello plastificato sostituirà gradualmente la vecchie patenti che saranno sostituite completamente nel giro di pochi anni.

Scaduto il vecchio documento, dopo il nuovo iter per il rinnovo, la nuova patente arriverà a casa. Non si farà più ricorso al vecchio bollino adesivo da incollare sulla vecchia patente.

L'annuncio è stato fatto dal Sottosegretario alle Infrastrutture ed ai Trasporti Erasmo De Angelis e dal direttore della Motorizzazione Maurizio Vitelli alla stampa durante un incontro avvenuto presso la "Fabbrica della patente", il luogo dove nasce il nuovo modello.

È stato stimato per le casse dello Stato un risparmio di circa undici milioni di euro ogni anno. Nel mese corrente sono state già consegnate 133.402 nuove patenti.

Dal 9 gennaio è partita anche la nuova procedura digitale per il rinnovo. Ci vorranno sedici euro per la marca da bollo, nove euro per i diritti alla Motorizzazione, le spese per la visita medica, quelle per la foto tessera e circa sette euro per la spedizione.

Il medico, dopo aver verificato l'idoneità alla guida del richiedente, trasmetterà digitalmente la documentazione alla Motorizzazione e la nuova patente arriverà in tempi brevissimi al domicilio del'automobilista.

Una nuova importantissima novità è stata annunciata dal Sottosegretario De Angelis. Essa consiste nell'istituzione di una "lista nera", definita "black list". In essa,  grazie all'informatizzazione, finiranno, a partire dal prossimo 15 febbraio, tutte le auto sprovviste di copertura assicurativa. La Motorizzazione Civile, organo deputato alla raccolta dei dati ed alla formazione dell'elenco, trasmetterà la "lista nera" al Ministero dell'Interno, alle Forze di Polizia nazionali e locali in tempo reale, in forma digitale. 

Le autovetture incluse nella lista potranno essere fermate dalle forze dell'ordine che operano sulla strada ed i loro proprietari saranno diffidati a stipulare l'assicurazione  entro quindici giorni per evitare ulteriori sanzioni.

Recentemente la Polstrada ha stimato che circa quattro milioni di autovetture risultano non in regola con la RCA ed aveva chiesto strumenti idonei a combattere il diffuso fenomeno.

In questi ultimi anni si sono verificati molti incidenti causati da  auto non assicurate. In questi casi ottenere il risarcimento del danno diventa un'impresa ardua se non impossibile. Bisogna, infatti, sperare che il Fondo di Garanzia per le vittime della strada riconosca la validità della richiesta e risarcisca almeno in parte il danno

Con questo sistema la lotta ai furbetti ed ai truffatori dovrebbe essere garantita ed, in un futuro prossimo, potrebbe avere un effetto positivo per gli automobilisti onesti con un calo delle polizze assicurative.

 

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto