Dopo aver parlato di una delle novità del mercato auto del 2014, come la nuova Fiat 500X torniamo con la nostra rubrica dedicata ai motori e alle auto con una nuova supercar italiana: Lamborghini Asterion. Il nome della nuova Lamborghini Asterion deriva dall'antica Grecia: è stato coniato direttamente dalla mitologia prendendo spunto dal Minotauro, una creatura metà uomo e metà Toro. il nome rispecchia il carattere ibrido delle supercar in quanto la nuova Lamborghini Asterion LPI 910-4 possiede ben quattro motori con diverse alimentazioni. Il primo motore è a benzina, un 5200 cc V10 capace di erogare 610 cavalli, inoltre abbiamo altri tre motori elettrici che erogano una potenza di 300 cavalli che sommati danno arrivano alla potenza di ben 910 cavalli che di fatto la rendono in casa Lamborghini la supercar più potente di sempre dato che la precedente Aventador arrivava ha una potenza di 712 cavalli. Grazie ai tre motori elettrici la Lamborghini Asterion ha delle prestazioni ai vertici e grazie ai motori ibridi produce solo 98 grammi di CO2 per chilometro contro i 370 grammi della stessa Aventador. Il prezzo? Non è stato reso noto dalla casa in quanto è un esemplare unico.

Nuova Lamborghini Asterion: alla scoperta degli interni tutti in pelle

Concentrandoci sugli interni dell'abitacolo l'abitacolo della Asterion si nota subito un'atmosfera spiccatamente sportiva, ma non racing. I particolari egli interni sono molto più eleganti rispetto all'atmosfera che si respira nelle GT della casa del Toro. Il merito va alla pelle chiara che è stata usata per rivestire gran parte degli interni, il volante è molto particolare, con una struttura in titanio ricorda quello della celebre Lamborghini Miura con la razza verticale che ospita il manettino rosso per scegliere una delle tre modalità di guida a disposizione, i sedili hanno il poggiatesta integrato e sono assai avvolgenti come di norma in una supersportiva, l' impostazione generale della plancia e delle singolari bocchette del climatizzatore sono in comune con la Huracan. L'elemento verticale della console dispone di un tablet amovibile, mentre è èresente un tasto coperto da un rivestimento rosso che nasconde il tasto che comanda l'avviamento dei motori.

Nuova Lamborghini Asterion: le prestazioni dei quattro motori della supercar ibrida

Con le sue caratteristiche da vera sportiva può impensierire auto come fa Ferrari o la McLaren. Ma passiamo alla scoperta dei motori e delle prestazioni della nuova supercar Lamborghini Asterion LPi 910-4. Alcune delle prestazioni della supercar si capiscono dal nome, in quanto il numero 4 sta per i motori e il numero 910 sta per la potenza sviluppata dai quattro motori appunto 910 cavalli. La cilindrata del motore a benzina è di 5,2 litri, i 10 cilindri a V sono inclinati di 90 gradi e ognuno dispone di 4 valvole per cilindro. la potenza prodotta è pari a 449 kilowatt ovvero 610 cavalli con una coppia massima di 560 N/m a 6.500 giri. I tre motori elettrici sono in grado di sviluppare una potenza di 221 Kw ovvero 300 cavalli e sono alimentati da delle batterie al litio di ultima generazione. Il cambio è un sette rapporti robotizzato più la retromarcia e la trazione integrale come tutte le Lamborghini. Dovendo contenere il peso dovuto alle batterie dei motori elettrici in Lamborghini si è scelto di usare un telaio in fibra di carbonio, inoltre per ottimizzare la distribuzione dei pesi sono stati collocati due motori elettrici davanti che trasmettono la potenza alle due ruote anteriori, mentre il terzo motore elettrico è stato inserito in posizione centrale davanti al 10 cilindri a benzina e funge anche da motorino d' avviamento. Il tutto per dotare l'auto di prestazioni da vera supercar in quanto basti pensare che la nuova Lamborghini Asterion LPI I910 4 raggiunge una velocità massima di 320 chilometri orari, l'accelerazione è devastante l'Asterion accelera da 0 a 100 in 3 secondi netti, niente male per un'auto che pesa più di 1800 kg.

Segui la pagina Ferrari
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!