Alfa Romeo ancora una volta protagonista all'interno del mondo dei motori. Questa volta la celebre casa automobilistica del Biscione sarà presente al cosiddetto 'Bremen Classic Motorshow'. Questa importante manifestazione motoristica si svolgerà a partire dal prossimo 5 febbraio in Germania. La casa di Arese sarà presente con il celebre concept del 1971 Alfa Romeo Caimano. Una vettura che all'epoca fece parlare molto appassionati delle 4 ruote e addetti ai lavori.Questo modello fu realizzato su incarico del Biscione da parte di Italdesign. Si tratta di un esemplare unico che normalmente è possibile ammirare ad Arese all'interno del museo 'Macchina del tempo' dove il concept è custodito.

Il concept prende spunto dall'Alfasud

Nel 1971 questo veicolo fu mostrato nel corso del Salone dell'automobile di Torino. Questo modello è basato sulla celebre Alfasud. Le cronache dell'epoca raccontano che il pubblico rimase stupefatto dalle linee futuristiche di questo modello. Alfa Romeo Caimano, però non fu mai trasformata in una vera e propria auto, ma rimase solo un progetto sulla carta. Italdesign che realizzò questo concept, fu anche autrice dell'Alfasud. Proprio di recente uno dei due fondatori, Giorgetto Giugiaro ha voluto dire la sua sui ritardi di Alfa Romeo, affermando tutto il suo dispiacere sul fatto che il Biscione venga trattato così. All'epoca questa vettura fu considerata molto innovativa per come affrontava il concetto di carrozzeria a due volumi.

Presenti anche Lancia e Maserati

Al Bremen Classic Motorshow edizione 2016, che si svolgerà dal 5 al 7 febbraio a Brema, saranno presenti anche altri due storici marchi di FIAT Chrysler Automobiles: Maserati e Lancia. La storica casa automobilistica del Tridente sarà presente con la mentre Lancia mostrerà la mitica Stratos, due vetture che fanno parte della storia dell'automobilismo mondiale.

Vetture che all'epoca fecero breccia nei cuori di moltissimi appassionati, anche grazie alle proprie linee innovative e ad un design che all'epoca nel mondo dei motori fece scuola.

Segui la nostra pagina Facebook!