Con la crisi economica che negli ultimi anni ha bloccato il credito bancario, è stato molto difficile per le famiglie ottenere un prestito per acquistare la casa. Sempre più consumatori, quindi, effettuano il calcolo delle rate del mutuo sui comparatori online per trovare le offerte più convenienti. Il governo Letta, recentemente, ha però approvato lo stanziamento di 2 miliardi di euro in un Plafond Casa proprio per agevolare la concessione e l'accesso al #mutuo casa.

Il primo istituto di credito che ha predisposto un finanziamento grazie a questo intervento è stato Banca Sella che ha messo sul mercato il Mutuo Plafond Casa CDP.

Questa offerta è adatta per chi vuole sottoscrivere un mutuo di acquisto prima casa conveniente oppure per coloro che vogliono effettuare degli interventi di riqualificazione energetica su un immobile. I vantaggi del Mutuo Plafond Casa CDP sono relativi soprattutto allo spread bancario applicato alle rate: ecco tutto quello che c'è da sapere.

Come impone il provvedimento "Plafond Casa" i mutui finanziati dalla CDP sono destinati alle giovani coppie (under 35), alle famiglie con soggetti disabili e ai nuclei familiari numerosi (ovvero con 3 o più figli). L'importo massimo erogabile, secondo quanto emerge dal documento informativo della banca, è di 250 mila euro e la durata del finanziamento dev'essere compresa fra i 15 e i 30 anni (per i mutui acquisto casa).

Passando ai tassi d'interesse, che mettono in evidenza i reali costi del mutuo, si segnalano condizioni più vantaggiose rispetto alle offerte standard di Banca Sella.

I migliori video del giorno

Per i mutui a tasso variabile, infatti, si beneficerà di una riduzione dell'importo della rata fino al raggiungimento del tasso minimo ("floor"). L'indice di riferimento sarà l'euribor 3 mesi o 6 mesi più lo spread che, per agevolare i clienti, sarà abbassato al 3,50%.

Su internet si possono trovare commenti discordanti sull'offerta di Banca Sella col Mutuo Plafond Casa CDP. Molti consumatori si aspettavano di più e nelle settimane precedenti si parlava di finanziamenti fino al 100% del valore dell'immobile. Il provvedimento "Plafond Casa", però, ha messo solo dei paletti entro i quali definire le condizioni contrattuali e le banche sono libere di muoversi con sconti di vario tipo.

L'importante è che i clienti scelgano sempre l'offerta di mutuo con attenzione e valutando bene tutti i dettagli del contratto. Da non sottovalutare, poi, saranno le spese di erogazione e gestione del mutuo, comprese le spese di perizia dell'immobile. Per ulteriori informazioni si consiglia di visionare il documento per la trasparenza di Banca Sella. #tasso mutui #mutui agevolati