L'ultimo regalo di Natale alle #cooperative da parte del Pd? Forse, peccato che siano contributi fino a 500 mila euro dati esclusivamente a quelle cooperative che assumeranno immigrati e non italiani.

In cosa consiste in contributo

L'emendamento del Pd prevede sgravi fiscali a tutte quelle cooperative che assumeranno con un contratto a tempo indeterminato gli immigrati con lo status di rifugiati. Ma Matteo Salvini non ci sta e afferma che questo è vero e proprio razzismo nei confronti degli italiani che lottano quotidianamente per sfamare le proprie famiglie anche se molti di questi hanno perso il lavoro: "Preferiscono fare soldi con coop e immigrati" ha affermato il segretario della Lega Nord.

I contributi consisterebbero nell'erogazione di 500 mila euro al massimo rinnovabile per i primi tre anni, che serviranno a ridurre gli sgravi dei contributi previdenziali che verranno versati in seguito dell'assunzione a tempo indeterminato a partire dal 1° gennaio del 2018 e si avrà tempo fino al 31 dicembre 2018. I potenziali dipendenti dovranno avere obbligatoriamente lo status di rifugiato a cui è stata riconosciuta la protezione internazionale dall'anno 2016.

'Schiaffo ai disoccupati italiani'

Giorgia Meloni non ci sta e condanna pubblicamente il gesto del Pd definendolo uno "schiaffo ai #disoccupati italiani", l'11% della forza lavoro nel nostro paese, e promette agli italiani di cancellare l'emendamento nel caso in cui governasse il paese: "Una porcata della sinistra" ha dichiarato il Presidente di Fratelli D'Italia.

Anche Sandra Savino di Forza Italia ha espresso il suo parere negativo sui contributi offerti dal Pd e afferma "il Pd è in stato confusionale".

Attualmente, ha commentato la Savino, gli italiani disoccupati si ritrovano ad andare a chiedere aiuto alle mense dei poveri perchè non sanno come fare a mangiare, accusando il Pd di aver pensato esclusivamente a dare un posto fisso ai migranti.

Matteo Salvini si è definito indignato dall'emendamento dichiarando che in questo governo ancora si vogliono agevolare tutte le cooperative di sinistra che lucrano sulle spalle degli immigrati. Insomma una sorta di piano, secondo il segretario della Lega, per speculare quanto più possibile, e continua affermando "Ci vogliono far sentire stranieri a casa nostra". Staremo a vedere, soprattutto le reazioni dei 5 milioni di Italiani che attualmente sono senza lavoro. #crisi migratoria