La Juventus, ieri ha battuto per 2 a 0 la Spal e il risultato, poteva essere più ampio, se non fosse stato per diverse importanti parate del portiere ospite. La squadra di Maurizio Sarri, resta sulla scia dell'Inter, vittoriosa a Genova contro la Sampdoria per 3 a 1.

Adesso c'è la Champions League: a Torino arriva il Bayer Leverkusen, mentre l'Inter se la vedrà con il Barcellona, due partite che giungono pochi giorni prima dello scontro diretto di campionato del 6 ottobre fra Inter e Juve.

La Juventus continua a vincere: 2 a 0 contro la Spal

La Juventus, a epilogo di una partita in cui ha dominato per tutti i novanta minuti, si è imposta sulla Spal, all'Allianz Stadium, per 2 a 0 grazie alle reti di Pjanic nel primo tempo e di Ronaldo nella ripresa. Il risultato finale, poteva essere molto più ampio, se non fosse stato per le parate di Berisha: il portiere ospite, sicuramente, è stato tra i migliori in campo.

Maurizio Sarri, intervistato nel post gara, ha dichiarato di aver visto una Juventus in netta crescita, che per la prima volta, non ha subito reti e ha sempre mantenuto il pallino del gioco. Adesso arriva la Champions League, c'è il Bayer Leverkusen e dopo il pari contro l'Atletico Madrid dovrà cercare di ottenere i tre punti.

Benissimo Pjanic e Ronaldo, non eccellenti le prove di Rabiot e Khedira

Contro i ferraresi ottima prestazione da parte di Cristiano Ronaldo, l'attaccante portoghese ha creato numerose occasioni da rete e solo Berisha è riuscito a evitare un parziale decisamente più pesante.

Non perdere le ultime news!
Clicca sotto sull’argomento che ti interessa. Ti terremo aggiornato con tutto quello che non puoi perdere.
Juventus Cristiano Ronaldo

Bene anche Dybala, che ha fornito l'assist per il gol del raddoppio, ottimo anche Miralem Pjanic, il bosniaco, ha trovato la rete del vantaggio, con un fantastico tiro al volo, allo scadere del primo tempo. Oltre alla segnatura, si è fatto trovare sempre nel vivo dell'azione, smistando ottimi palloni per i compagni. Bene anche Ramsey, il centrocampista gallese, sta trovando sempre più la forma ideale e per Sarri è diventato quasi indispensabile.

Non sono andati troppo bene, invece, Khedira e Rabiot, entrambi sono apparsi ancora indietro nella condizione fisica e difficilmente hanno impensierito la retroguardia avversaria. Mentre Matuidi se l'è cavata egregiamente nel ruolo inedito di terzino, al quale era stato costretto data l'assenza contemporanea di Danilo, Chiellini, De Sciglio e Alex Sandro: il francese ha giocato bene, alternandosi a Cuadrado nella fase difensiva.

Intanto anche l'Inter di Antonio Conte,continua a vincere (è arrivata a sei vittorie consecutive) e il prossimo turno di Serie A la mette di fronte proprio alla Juventus, per un "derby d'Italia" che si preannuncia come uno dei più importanti degli ultimi anni.

Segui la nostra pagina Facebook!
Leggi tutto