Nelle ultime ore, la Juventus si è ritrovata a dover fare i conti con alcuni infortuni che mettono in sofferenza il reparto di centrocampo. Infatti, prima Sami Khedira e poi Aaron Ramsey hanno dovuto arrendersi ad alcuni guai fisici. Il tedesco ha riportato un problema ben più serio del gallese che punta a rientrare a stretto giro di boa. Dunque, si è spesso detto che la Juve ha una panchina lunga dalla quale poter attingere, ma in realtà bastano poi due infortuni per rendere le cose più complicate a Maurizio Sarri che dovrà fare di necessità virtù.

Sami Khedira sarà out per i prossimi tre mesi, mentre per quanto riguarda Aaron Ramsey si navigherà a vista e verrà valutato di giorno in giorno, ma è chiaro che non si correranno rischi. L'assenza del numero 8 juventino farà sì che l'allenatore della Juve non possa alternarlo sulla trequarti con Federico Bernardeschi. Il numero 33 juventino che è stato criticato in maniera probabilmente eccessiva dai tifosi, ha però incassato la sponda di Maurizio Sarri che ha difeso l'esterno classe '94 sottolineandone l'importanza per la Juventus.

L'allenatore juventino sta dalla parte di Bernardeschi

La settimana che sta per concludersi ha scatenato diversi dibattiti intorno alla Juve. L'assenza di partite infrasettimanali ha fatto sì che, sia nelle televisioni che sui social, ci si perdesse in dinamiche tattiche o addirittura che arrivassero consigli per Maurizio Sarri che di certo non ne ha bisogno. Uno dei giocatori più bersagliati è stato senza dubbio Federico Bernardeschi.

Su di lui sono piovute critiche eccessive, ma adesso i suoi detrattori dovranno farsene una ragione poiché, vista l'assenza di Aaron Ramsey, sarà lui a ricoprire il ruolo di trequartista.

Il numero 33 juventino, però, può contare sulla fiducia di Maurizio Sarri che oggi in conferenza ha voluto difendere il suo giocatore: "Lui è un ragazzo sensibile e questo si nota dalla sicurezza che mostra nelle partite in trasferta e in quelle in casa", ha dichiarato il tecnico della Juve che poi ha aggiunto che Bernardeschi "è un giocatore importante, non bisogna farsi influenzare da niente e da nessuno".

La nota lieta è Bentancur

Nonostante le critiche che sta ricevendo, Federico Bernardeschi per Maurizio Sarri è una risorsa preziosa e potrà essere un aiuto in più anche per un centrocampo che in questo momento ha gli uomini contati. Ma sovente in una situazione di difficoltà si possono fare delle piacevoli scoperte e per la Juve è diventata sempre più centrale la figura di Rodrigo Bentancur. L'uruguaiano è letteralmente esploso in questo scorcio di stagione e questa sicuramente è una notizia che non può che far felice il tecnico e tutti i tifosi bianconeri.

Segui la pagina Juventus
Segui
Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!