La sconfitta subita in casa contro il Parma potrebbe aver lasciato il segno. Gattuso vuole partire con il piede giusto e non accetterà compromessi. L'ex tecnico del Milan sceglie la linea dura e non farà più sconti ai calciatori. La partita di sabato 14 dicembre contro il Parma ha mostrato un Napoli in totale confusione, tecnica e tattica. Gattuso ha deciso di far svolgere, ai suoi nuovi calciatori, un allenamento di domenica mattina. Annullato il giorno di riposo.

La decisione di Gattuso

Rino Gattuso ha deciso di vederci chiaro e ha annullato il giorno di riposo per i calciatori del Napoli. Domenica mattina tutti i giocatori partenopei si sono ritrovati a Castel Volturno, per un allenamento aggiuntivo.

Il nuovo allenatore del Napoli non ha gradito affatto la prova scialba dei suoi e non ha cercato giustificazioni o alibi. Agli occhi di Gattuso è apparsa una squadra svogliata e priva di qualsivoglia accenno di rivalsa e reazione. Forse il tecnico ha anche compreso per quale motivo nemmeno un mostro sacro come Ancelotti è riuscito a risollevare squadra e ambiente. Gattuso non è certamente uno che si arrende facilmente però, da fuori, forse non si aspettava questo livello di difficoltà. Tanti calciatori hanno dimostrato di aver fatto ormai il loro tempo a Napoli, di non credere più ad un progetto sportivo cominciato qualche anno fa e di sentirsi appagati. Alcuni di essi sembrano l'ombra di loro stessi e non rendono secondo le loro enormi potenzialità.

Se anche un calciatore simbolo come Lorenzo Insigne esce tra i fischi, vuol dire che il Napoli sta effettivamente in una situazione veramente disastrosa. Il calciatore della nazionale ha perso entusiasmo, non riesce ad essere più decisivo e a spingere moralmente i suoi compagni.

La situazione attuale

L'unica consolazione del Napoli e dei suoi tifosi rimane il buon percorso in Champions League. C'è da scommettere, però, che giocando in questa maniera anche il discorso europeo a breve potrebbe essere compromesso. I partenopei attualmente sono in ottava posizione, a - 17 dalla capolista Inter e a - 8 dalla zona Champions League, con diverse squadre che giocheranno domenica.

La stagione potrebbe risultare catastrofica qualora il Napoli non riuscisse ad approdare nemmeno in Europa League. La mancata qualificazione in Champions League risulterebbe essere un danno economico molto ingente per la squadra del Presidente De Laurentiis. Potrebbe essere di quasi 70 milioni di euro la cifra da considerare, come mancato introito. Sarebbe sicuramente un forte ridimensionamento ai sogni di gloria e agli investimenti societari, i tifosi sperano che la situazione migliori e che i calciatori tornino a dimostrare tutte le loro potenzialità.

Segui la pagina Serie A
Segui
Segui la pagina SSC Napoli
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!