Questa è la volta buona! George Weah, ex calciatore di Monaco, Paris Saint Germain e, soprattutto, Milan, con cui vinse due scudetti e con cui fu eletto primo giocatore africano a conquistare il Pallone d'Oro europeo, pare abbia vinto le elezioni presidenziali del suo paese, la Liberia, di cui è stato simbolo nel calcio, suo magnate per la crescita dello sport in un paese con poche risorse economiche e, adesso, rappresentante, a detta sua, del popolo liberiano. Non c'è ancora ufficialità sui risultati ma pare ormai inevitabile la vittoria dell'ex calciatore africano.

Tentativi falliti

Non è la prima volta che King George si tuffa nella Politica del suo paese: partecipa alla terza campagna elettorale dopo le due precedenti sconfitte. La prima volta, nel 2005, perse al secondo turno contro l'attuale presidentessa uscente, Ellen Johnson Sirleaf, dopo aver superato il primo turno elettorale con il 28,3% dei voti, risultando il candidato più votato. Nel 2011, invece, si candidò come vicepresidente di Winston Tubman, sconfitto anch'egli dalla presidentessa Ellen Johnson Sirleaf a cui, comunque, si deve il merito di aver interrotto 14 anni di guerra civile in Liberia, ridando stabilità al paese.

Le elezioni vincenti del 2017

Nell'aprile del 2016 l'ex calciatore, nazionale liberiano, dopo essere stato eletto senatore nel seggio della Contea del Montserrado, ha annunciato la volontà di candidarsi nuovamente alle elezioni presidenziali, dopo le sconfitte del 2005 e del 2011 (in questo caso, seppur come vice presidente), facendo forza anche sul fatto che la sua avversaria principale delle campagne elettorali precedenti, Ellen Johnson Sirleaf, non avrebbe potuto candidarsi nuovamente, avendo già guidato il paese per due mandati consecutivi.

Il suo avversario durante la campagna elettorale del 2017 è stato invece Joseph Boakai, vicepresidente uscente del paese.

Le congratulazioni degli ex compagni

Nonostante non sia ancora arrivata l'ufficialità, già nelle ore precedenti i canali web elogiavano e festeggiavano la vittoria di George Weah e anche gli ex compagni di squadra hanno approfittato del web per poter congratularsi con il liberiano.

Dal suo canale di Instagram l'ex bandiera e capitano del Milan Paolo Maldini, ex compagno e amico di Weah, ha voluto lasciare un messaggio di congratulazioni: "Congratulations to my dear friend George Weah who won the political election and became the new President of Liberia . I’m sure that the humble and generous man I met twenty years ago will be the perfect leader of the people of his beloved country .

All the love and support from me and my family".

Stesse congratulazioni sono giunte da altri ex compagni di squadra come, ad esempio, l'ex nazionale francese Marcel Desailly: "Congratulazioni a Mr Le président George Weah. Lavora duro per fare la differenza per la tua gente".

C'è chi, invece, polemizza un po' sulla presunta irregolarità dello spoglio elettorale, come il giornalista Rai Ivan Zazzaroni che, dal suo profilo Twitter, ironizza: "#Weah presidente della Liberia (stanno ricontrollando le schede). A Baggio disse: "Il calcio è tutto un magna magna". La politica invece..."

I risultati che giungono dalle notizie sul web lasciano pochi dubbi sulla vittoria dell'ex calciatore ma, le accuse di alcuni partiti e il ferreo controllo dei risultati proclamano cautela in attesa di ufficialità definitiva.

Segui la pagina Politica
Segui
Segui la pagina Milan
Segui
Segui la pagina Elezioni Politiche
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!