Attilio Fontana, governatore della Lombardia ed esponente della Lega, ha avuto modo di commentare le elezioni regionali in Emilia Romagna. Se quello lombardo è un distretto dove, spesso e volentieri, il centrodestra la fa da padrone, quello emiliano da decenni viene considerato una 'roccaforte rossa'. Una sorta di fortino inespugnabile. Tuttavia il governatore leghista ha dato una chiave di lettura del risultato elettorale che ha destato non poche polemiche. Fontana ritiene che tra i motivi per i quali sarebbe stato difficile arrivare a vincere in Emilia Romagna ci siano organizzazioni che hanno portato al voto anziani ultracentenari e disabili.

Il retropensiero è che si sia fatto di tutto per far vincere il Partito Democratico. Una dichiarazione che ha scatenato le ire di quanti appartengono al Partito Democratico che non hanno evidentemente incassato senza rabbia la frecciata arrivata da una persona che appartiene alla Lega e che governa una regione importante.

Bonaccini ha evitato che la Borgonzoni facesse la storia

Alla vigilia del voto per le regionali in Emilia Romagna, diversi sondaggi raccontavano come, per la prima volta, la partita fosse quantomeno da giocare.

Si era creata l'ipotesi che Lucia Borgonzoni, con il sostegno della sua coalizione di centrodestra, potesse fare quella che, a livello politico, sarebbe stata un'impresa destinata a passare alla storia. Alla fine Stefano Bonaccini ed il centrosinistra si sono tenuti il loro territorio, nonostante la soddisfazione del centrodestra di aver messo in discussione una leadership ideologica che sembrava, per l'appunto, indiscutibile.

Diversa, invece, la situazione in Calabria dove il centrodestra ha avuto vita facile con la candidata Jole Santelli e la Lega, per la prima volta nella sua storia, entrata in Consiglio Regionale.

Per Attilio Fontana anche centenari al voto

Ed è probabile che tra i più legati alla tradizione della sinistra potessero esserci gli anziani, sebbene le giovani Sardine siano nate come movimento proprio in Emilia Romagna.

Tra le spiegazioni che Attilio Fontana riserva per motivare quella che è stata la sconfitta del centrodestra ne è presente una destinata a far rumore. "Si è vista in tv gente - ha detto, secondo quanto riporta 'Repubblica' - di più di cento anni portata ai seggi, disabili accompagnati con i pulmini, una mobilitazione degna dei tempi andati per salvare quel che resta di un'idea che ormai è svanita, per l'ultima ancora di salvezza".

Tra le risposte più dure si annovera quella dell'europarlamentare del Partito Democratico Piefrancesco Majorino: "Il presidente Fontana è un vero pagliaccio. Fa battute sul fatto che alle regionali di domenica sono stati portati a votare i disabili".

Segui la pagina M5S
Segui
Segui la pagina Pd
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!