Scontro istituzionale ai massimi livelli tra il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte. E' quello che sarebbe andato in scena - secondo la ricostruzione del quotidiano La Stampa - in una riunione davanti ai ministri e agli altri governatori collegati in video conferenza. Fontana avrebbe insultato Conte chiamandolo 'cialtrone'. Alla fine sarebbe intervenuto Mattarella. L'oggetto della discussione sarebbe, come scontato di questi tempi, legato alle azioni da mettere in campo contro il virus Covid19.

A quanto sostiene il quotidiano, Fontana sarebbe infuriato con Conte, non tanto per l'intenzione espressa di avocare a sé tutti i poteri in materia sanitaria, ma soprattutto per l'attacco del Presidente del Consiglio alla sanità lombarda.

Per Conte la falla sarebbe stata nei mancati controlli all'ospedale di Codogno

Per il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, la falla iniziale di questa situazione sarebbero stati dei mancati controlli all'ospedale di Codogno. Fontana non avrebbe preso per nulla bene questa frase e, in un periodo come questo in cui i nervi a fior di pelle sono all'ordine del giorno, si fa presto a portare fuori pista la discussione.

Prima ci sarebbe stata una incomprensione in video conferenza sulle mascherine. Ma la situazione sarebbe precipitata quando ha preso la parola il Governatore della Puglia Michele Emiliano. Emiliano avrebbe proprio accusato la gestione lombarda e qui Fontana sarebbe esploso dicendo che non accetta attacchi a medici e infermieri.

E rivolto a Conte - per la Stampa - avrebbe detto: 'Mentre medici e infermieri stanno a lavorare, tu te ne vai in televisione dalla D'Urso'.

E avrebbe chiuso il collegamento dando del 'cialtrone' al Presidente del Consiglio. Anche se tutte le fonti della Stampa non concordano perché qualcuno avrebbe anche udito la parola "ciarlatano". Il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini avrebbe poi fatto da paciere ma Conte sarebbe uscito dalla stanza. Naturalmente una situazione di questo tipo al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella non sarebbe proprio piaciuta.

La telefonata tra Salvini e Conte

Intanto, Matteo Salvini ha fatto sapere di avere chiamato Conte per presentargli le proposte della Lega per affrontare gli ingenti danni all'economia legati all'emergenza sanitaria. Salvini avrebbe aggiunto che dopo le parole pronunciate dal Presidente del Consiglio sull'ospedale di Codogno, gli sarebbero arrivate rimostranze anche da piani più alti. Ricostruzione con riferimento al Quirinale smentita da Palazzo Chigi. Per la Stampa però, Fontana avrebbe avuto invece un colloquio con Mattarella nel quale il Presidente della Repubblica avrebbe ribadito la necessità di evitare polemiche e di agire uniti nella lotta al virus.

E la Stampa chiude sostenendo che questo avrebbe portato la tregua con Fontana, il quale avrebbe sostenuto che l'ospedale di Codogno ha rispettato il protocollo e apprezzando il fatto che Conte abbia poi rettificato le sue parole.

Segui la nostra pagina Facebook!