Domenica 8 marzo il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha annunciato, tramite un video su Facebook, che il concorso per i centri per l'impiego in Campania è stato sospeso per ragioni prudenziali. Invece quello per il piano per il lavoro della Regione sarà portato regolarmente a termine.

Già si erano svolti due giorni di prove concorsuali

Questo concorso che si è svolto giovedì 5 e venerdì 6 marzo con le prime due prove, nei padiglioni della Mostra d'Oltremare di Napoli, aveva suscitato tantissime critiche e molte perplessità fin dal primo giorno. Infatti in molti avevano più volte ribadito che andava rimandato a priori, per evitare possibili contagi, e non dopo aver già svolto due prove, in cui hanno partecipato 1500 candidati sui 61mila totali.

De Luca ha affermato che, nei due giorni in cui il concorso si è svolto, sono state rispettate tutte le distanze di sicurezza. Inoltre il Presidente della Regione ha aggiunto che i cinque candidati che provenivano dalle Regioni del Nord Italia (non nelle zone rosse) hanno svolto svolto la prova in una sala separata. Ma non è tutto perché questi ultimi, così come tutti gli altri candidati, prima di poter iniziare il concorso sono stati anche sottoposti alla misurazione della temperatura.

Inoltre il Presidente della Regione ha aggiunto che, per tutti i concorsi svolti in Campania, sono state rispettate le distanze dei banchi, anche oltre le misure consentite. Invece di un metro di distanza, gli esami sono stati svolti con due metri tra una persona e l'altra.

Poi, per tutta la durata delle prove è stato presente personale medico delle Asl e c'è stata la disinfezione dei bagni prima e dopo le prove. L'annuncio delle momentanea sospensione delle procedure concorsuali è stato poi reso ufficiale sul sito della Regione Campania, dove è stato anche specificato che seguiranno aggiornamenti sullo stesso portale istituzionale.

Il concorso della Regione si è concluso perché ha lo stesso valore dei concorsi in Sanità

Per quanto riguarda la situazione del maxi concorso della Regione, Vincenzo De Luca ha affermato che quest'ultimo si concluderà entro la fine del mese ( tra il 27 e il 28 marzo), quando svolgeranno la prova le ultime 15 persone che avevano fatto ricorso al Tar. De Luca ha anche spiegato il motivo per cui ha fatto andare avanti il concorso della Regione Campania.

In particolare, il Presidente della Regione ha affermato che i vincitori saranno assegnati ai Comuni di Napoli e di Salerno. E in questo momento così delicato, in cui non c'è personale nei Comuni, né vigili urbani per andare a controllare che i locali rispettino le norme, sarà fondamentale assumere personale. Quindi in conclusione, De Luca ha affermato che questo concorso ha lo stesso valore dei concorsi in sanità, che andranno avanti con le norme di sicurezza da lui esplicitate. Infine il politico ha chiesto gentilmente, nel video su Facebook, di stare tranquilli e non fare nessuna polemica per le decisione prese.

Segui la pagina Concorsi Pubblici
Segui
Segui la pagina Salute
Segui
Segui la nostra pagina Facebook!