Lieve scossa di Terremoto a Roma oggi mercoledì 2 marzo 2016. Quali sono i comuni colpiti dal sisma? Al momento non si registrano danni né a persone né a case e altri edifici. La scossa è stata avvertita dalla popolazione questa mattina, poco dopo le 7 del mattino. Secondo l'istituto di vulcanologia, l'evento è avvenuto alle ore 7.12. Nonostante la debole intensità, sui social network la popolazione ha confermato di aver sentito distintamente il moto. 

Dove

I comuni interessati dal terremoto di oggi a Roma sono i seguenti: Fonte Nuova, Guidonia, Mentana, Sant'Angelo Romano, Tivoli, Roma, Monterotondo. Su Twitter sono in tanti a parlare dell'evento.

Pochi minuti fa l'account ufficiale di Deejay Italia ha chiesto agli abitanti della capitale se stessero bene. Il noto portale di previsioni 3B Meteo ha parlato dell'evento, sottolineando sì la lieve entità ma assegnandogli l'etichetta di insolito. L'ultimo grande terremoto a Roma si verificò il 19 settembre del 1979, quando si registrò una scossa di magnitudo 5.9 nell'area Valnerina. Il sisma più violento, dal 1300 ad oggi, fu quello del 1915. Era il 3 gennaio, l'area venne investita da una scossa pari a 7.0 magnitudo. L'ultimo spavento preso dalla popolazione locale in ordine temporale si verificò invece a fine anni '90, nel 1997, quando gli edifici del centro tremarono per alcuni interminabili secondi. Gli abitanti si riversarono in massa sulle strade. Quel giorno le regioni Umbria e Marche vissero una giornata da incubo: scossa di magnitudo 6.1, il terremoto causò la morte di 10 persone, 4 nella sola Basilica di San Francesco. 

Cosa fare

Ecco utili consigli da seguire in caso di terremoto.

I migliori video del giorno

Per prima cosa occorre individuare nel più breve tempo possibili dei luoghi sicuri, sia all'interno che all'esterno della propria abitazione. Ci si può rifugiare sotto dei mobili robusti (come una scrivania o un tavolo) oppure contro un muro interno. Si raccomanda di stare il più lontano possibile da finestre, quadri e librerie pesanti. Non avvicinarsi alle scale, dato che potrebbero crollare, né utilizzare l'ascensore. Se si sta guidando, evitare la vicinanza di ponti, spiagge e terreni franosi. E' inoltre consigliato di rimanere lontano da impianti industriali e linee elettriche, dal momento che potrebbero verificarsi degli incidenti.