C'è una drammatica svolta nella vicenda di Zhang Yao, la studentessa cinese d'arte scomparsa a Roma lunedì: la ragazza è stata rinvenuta cadavere dai carabinieri di Tor Sapienza in un cespuglio vicino alla linea ferroviaria che passa per il quartiere romano, non lontano dal luogo della scomparsa della ventenne davanti all'ufficio immigrazione. A quanto pare, la ventenne potrebbe essere stata travolta da un convoglio mentre inseguiva tre ladri che le avevano poco prima rubato la borsa di marca del valore di circa 1000 euro; il corpo in pessime condizioni è stato ritrovato nella notte di giovedì e il riconoscimento è avvenuto oggi con l'arrivo dei genitori di Zhang dalla Mongolia, che hanno confermato che il cadavere appartiene alla figlia.

Inutile aggiungere che sono distrutti dal dolore. Adesso sarà l'autopsia ad accertare la vera causa della morte; le immagini estrapolate dalle telecamere di sorveglianza di un'azienda nelle vicinanze mostrano Zhang che insegue tre ladri, forse di colore, che le avevano poco prima rubato la borsa alla fermata dell'autobus davanti all'ufficio immigrazione dove la ventenne cinese aveva poco prima ritirato il permesso di soggiorno.

Le indagini

Adesso, sono in corso le indagini per rintracciare i tre fuggiaschi che rischiano l'accusa di morte come conseguenza del reato di furto aggravato; i tre sono probabilmente di colore, come descritti dalla stessa vittima ad un'amica tramite il cellulare mentre li stava inseguendo. Può darsi che i tre, africani o rom residenti nel vicino campo di via Salviati, abbiano adocchiato la giovane all'interno dell'ufficio immigrazione dove forse si trovavano anche loro per il rinnovo del permesso di soggiorno; la segnalazione è giunta ai carabinieri del titolare della ditta dalle cui telecamere sono stati estratti i filmati della morte di Zhang.

I migliori video del giorno

L'uomo, giovedì notte, ha appreso la notizia della morte della studentessa e si è ricordato di aver udito un grido lungo i binari antistanti l'azienda avvisando così i carabinieri e facendo ritrovare il cadavere. E' quasi certo che la ragazza sia stata urtata da un treno mentre si trovava sui binari per cercare di raggiungere gli scippatori, venendo sbalzata ad una decina di metri dal punto dell'impatto, come confermerebbero le lesioni sul corpo. #ritrovamento #zhang yao #Cronaca Roma