Seimila metri quadri open air, 20 birrifici, tantissime etichette e stili birrari diversi. Sono questi alcuni numeri del Birroforum, la più grande festa della birra artigianale che torna anche quest'anno, a Roma (zona Farnesina).Dopo l’apertura di giovedì 15 giugno, prosegue per tutto il weekend, fino a domenica 18. La birra è una bevanda che ormai fa tendenza Nel 2017 sarebbe dovuta essere alla frutta, ma aspettiamo di vedere se il trend sia confermato.

Dopo Fermentazioni, dunque, un'altra celebre manifestazione dell'estate torna nella capitale, per festeggiare una delle bevande più amate in Italia e nel mondo. Alla spina decine di etichette spillate ad arte dai mastri birrai protagonisti indiscussi del festival.

Il Birroforum si è sempre contraddistinto come uno degli appuntamenti che hanno dato il "via" all'estate romana, e negli scorsi anni è stato teatro e luogo di appuntamento anche per seguire manifestazioni ed eventi sportivi, come gli Europei di calcio.

Di seguito la lista dei birrifici - tutti rigorosamente italiani, presenti alla manifestazione.

BIRRA 100 VENTI (Borgomanero - Novara); STI MALTI (Carinola - Caserta); BIRRADAMARE (Roma); OXIANA (Roma); INSIEME BIRRA (Roma); BIRRA LOSA (Latina); CASA VECCIA (Treviso); TURBACCI (Roma); IBEER (Fabriano - Ancona); PICOBREW (Milano); BIRRA TROLL (Vernante - Cuneo); BIRRIFICIO NADIR (Sanremo - Imola); BIRRIFICIO BABYLON (Villa Pigna - Ascoli Piceno); ALTA QUOTA (Rieti); IL MASTIO (Macerata); ITINERIS (Civita Castellana - Viterbo); EAST SIDE BREWING (Latina); BIRRA IRIAS (Messina); BIRRA RAVELLO (Ravello); BCR BEER COMPANY (Lazio).

I migliori video del giorno

Oltre alla possibilità di poter gustare tantissime "bionde" - anche se chiamarle così è fin troppo riduttivo - chi partecipa al Birroforum può inoltre dedicarsi a tantissime attività collaterali e diverse: gustare street food, ovviamente, ma anche approfondire le tecniche e gli stili di birra, partecipare a corsi di degustazione, approfondire il ruolo dei luppoli per questa bevanda, saperne di più sulle cosiddette "birre da meditazione". C'è dunque la possibilità di entrare come semplici appassionati di birra e uscire, dopo una full immersion fatta di nozioni, degustazioni, ricerche e quant'altro, con le stesse conoscenze di un mastro birraio navigato. Insomma, non solo birra, ma un intero mondo fatto di schiuma, luppolo e lievito.